Roma-Feyenoord, il responso su Mkhitaryan: Mourinho ha deciso

Roma-Feyenoord, manca pochissimo alla finale di Conference League: Mourinho ha deciso: ecco il responso su Mkhitaryan

S’avvicina la finale di Conference League, l’ultimo atto della stagione per la Roma di José Mourinho che affronterà il Feyenoord a Tirana. Domani la truppa giallorossa partirà alla volta dell’Albania. Con un solo e unico dubbio di formazione, quello relativo all’armeno che è fuori dalla semifinale d’andata contro il Leicester.

Roma-Feyenoord
Mkhitaryan ©LaPresse

Ieri, Miki, ha lavorato da solo ma ha ripreso a correre. Oggi, secondo il Corriere dello Sport, spera di lavorare per buona parte della seduta con il gruppo. Non ci sono dubbi che partirà insieme ai compagni. I dubbi, quelli sì, rimangono sul suo impiego. Lo Special One cercherà in tutti i modi di recuperarlo, magari non ce la farà per tutti i novanta minuti e dovrà decidere se gettarlo nella mischia dall’inizio o a gara in corso.

Roma-Feyenoord, Mou ha deciso

Calciomercato Roma Matic
José Mourinho ©LaPresse

In ogni caso, Mourinho, ha deciso: qualora Mkhitaryan non dovesse farcela, ci sarà spazio per Zaniolo al fianco di Lorenzo Pellegrini e alle spalle di Tammy Abraham sulla prima linea giallorossa. Anche perché gli altri che hanno avuto qualche problema, come Karsdopr e Smalling, sono completamente recuperati e ci saranno dal primo minuti. Ovvio, però, che esiste una Roma con Mikhitaryan e una senza, soprattutto perché l’armeno garantisce equilibrio e ha quell’esperienza internazionale che serve in queste sfide. Insomma, lo Special One farà davvero di tutto per recuperarlo.

E poi, dopo la finale, ci sarà la questione rinnovo: il biennale Tiago Pinto lo ha messo sul piatto, pronto per essere firmato. E la prossima settimana Miki sarebbe pronto a prendere la penna e mettere nero su bianco. Ma prima, ovviamente, il pensiero è tutto rivolto alla fine di Conference League. Poi del resto se ne parlerà.