Calciomercato Roma, i due rinforzi chiesti da Mourinho

Calciomercato Roma, è tempo di festeggiamenti nella Capitale per la grande impresa di ieri sera. Dopo di che, Mourinho ha già le idee chiare sulla strada da seguire per il futuro.

Zaniolo e compagni hanno in queste ore scritto la storia. No, non è un’espressione esagerata, soprattutto se si considera che poco meno di ventiquattro ore fa Pellegrini alzava al cielo una coppa europea, da capitano di una squadra che non aveva mai vinto una manifestazione UEFA e che non giocava una finale a livello continentale da ben tre decadi.

Calciomercato Roma
Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Questo è lo stesso arco di tempo durante il quale Mourinho è riuscito a vincere, in campionati e competizioni diverse ma senza mai perdere tutti quegli ingredienti valsigli l’etichetta di Special che ha dimostrato di meritarsi anche nella Capitale in questi suoi primissimi mesi all’ombra del Colosseo. Quella risposta alla domanda finale alla sua prima conferenza stampa, quando gli si chiedeva come avrebbe visto la Roma entro tre anni riecheggia ancora nell’udito di tanti tifosi.

Quel “festeggiando” da monito e promessa è divenuta pura realtà in queste ore, con la consapevolezza che la Conference League rappresenta un trofeo tutt’altro che poco nobile e, soprattutto, un grande punto di partenza per un percorso che Josè non poteva che iniziare nel modo che gli riesce meglio, vincendo. Dal suo approdo sono cambiati tanti aspetti, a partire dalla compattezza di una piazza che in passato non aveva palesato l’unità come vero e proprio punto di forza, passando per la crescita dei singoli, la valorizzazione progressiva dei giovani e, soprattutto, quell’upgrade in termini di mentalità da troppo tempo richiesto invano da una piazza che meritava di vivere emozioni così forti.

Calciomercato Roma, Mourinho ha le idee chiare: i profili per l’estate

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Al di là degli aspetti nominati, c’è però un dettaglio non sfuggito ai più. Quello che è emerso dalle parole di capitan Pellegrini prima e dello stesso Mourinho poi. “Dobbiamo pensare al futuro e a quello che dovremo costruire” questo più o meno il sugo delle parole del 7 e del mago di Setubal, ora pronti a godersi il meritato riposo ma consapevoli, come la squadra tutta, di dover continuare un percorso di crescita iniziato lo scorso 4 maggio.

La palla, ora, passa anche ai Friedkin e Pinto, ai quali Mou ha già dimostrato di poter fare grandi cose se si remi tutti dalla stessa parte e se venga garantito lui il giusto sostegno. In tale direzione, dunque, vanno gli aggiornamenti di Sport.es, che sottolinea come il mister abbia già le idee chiare sulla strada da seguire e i giocatori da prendere. Il portale ha in questi minuti scritto “Ecco i due profili che chiede Mourinho”.

Servirà almeno un colpo in difesa che possa garantire magari un eclettismo che permetta di sfruttare l’eventuale mister X sia al centro che sulla corsia. Il tutto senza dimenticare di un grande centrocampista e, soprattutto, di un giocatore d’attacco di cui si possano sfruttare qualità e capacità di ripartenza. Tutto ciò che serve per rendere questa bella squadra, da ieri anche vincente e campione, una grande e solida realtà del nostro campionato.