Calciomercato Roma, incontro decisivo | Tre club in agguato

Calciomercato Roma, tre club in agguato: Mourinho ha già esternato il suo desiderio. Giorni decisivi in un senso o nell’altro.

Acquisti mirati, ma funzionali al credo tattico di José Mourinho. Così la Roma si presenta ai nastri di partenza della prossima sessione estiva di calciomercato con da un lato la consapevolezza di dover per forza di cose rimpolpare l’organico, ma dall’altra con la necessità di risolvere alcune “grane” che, se procrastinate, potrebbero rivelarsi armi a doppio taglio piuttosto pericolose.

Calciomercato Roma Cristante
José Mourinho ©LaPresse

E così, sebbene l’attenzione mediatica sia per forza di cose incentrata su Nicolò Zaniolo – al cui posto potrebbe essere ingaggiato Paulo Dybala, nel caso in cui l’Inter non dovesse concludere positivamente l’operazione “Joya” – non va trascurata neanche la situazione concernente Bryan Cristante, legato ai giallorossi da un contratto in scadenza in scadenza nel 2024. La volontà della Roma sarebbe quella di continuare il “sodalizio” con l’ex Atalanta, autore di una stagione in crescendo da titolare inamovibile, avendo collezionato la “bellezza” di 50 presenze tra Campionato e Coppe, impreziosendole anche con 3 reti e 2 assist. Tuttavia, la concorrenza non manca, e la distanza tra domanda ed offerta è ancora piuttosto ampia.

Calciomercato Roma, “giallo” Cristante: pronta la tripla irruzione

Cristante Calciomercato Roma
Bryan Cristante ©LaPresse

A tal proposito, interessanti novità sono fornite da Enrico Camelio che, intervenuto nel corso della diretta Twitch di Juventibus, ha fornito particolari interessanti sulla situazione legata al futuro di Cristante. Ecco quanto dichiarato: “Fiorentina, Inter e Siviglia sono su Cristante. Settimana prossima è fissato un incontro con l’entourage del calciatore, ma le posizioni sono ancora distanti. Mou vuole la conferma.”

Insomma, dipendesse da Mou, Cristante avrebbe già apposto la sua firma sul nuovo contratto. La quadra definitiva non è stata ancora trovata, anche se la sensazione è che il tempo per trovare il bandolo della matassa ci sia tutto. Tuttavia, occhio alla concorrenza, che potrebbe giocare uno “scherzetto” diabolico.