Fair play finanziario e settlement agreement Uefa: c’è anche la Roma

Fair play finanziario, arrivano importanti novità relative a diversi club di Serie A e non solo. Tutti gli aggiornamenti e il comunicato.

Da diversi anni a questa parte abbiamo compreso quale debba essere il modus operandi sul fronte acquisti nel nostro continente, al fine di rispettare quel Fair Play Finanziario che non poche volte ha avuto ingerenza sulla campagna acquisti giallorossa e di tante altre società.

Roma
José Mourinho ©LaPresse

Proprio su questo fronte di rispetto dei bilanci, sono giunte delle novità di non poco conto coinvolgenti l’Inter di quel Beppe Marotta molto vicino a Mkhitaryan e Dybala ma anche il Milan e la stessa Roma. Secondo “La Repubblica”, i nerazzurri, unitamente ai cugini lombardi e ai giallorossi sarebbero finite nel mirino della Uefa e sarebbero pronte a discutere un settlement agreement insieme alla Juventus e altri 26 club europei al fine di seguire un percorso di avvio al nuovo FPF dalla durata biennale.

Roma e FFP, altri 26 club coinvolti e comunicato dell’Inter

Roma
Ceferin Uefa ©LaPresse

Definendo il settlement agreement come una sorta di scesa a compromesso tra i singoli club e la Uefa in caso di mancato rispetto degli obblighi economici stabiliti dal FPF, riportiamo di seguito la nota ufficiale dell’Inter.

“Prevediamo di firmare un settlement agreement entro la fine di giugno 2022 che includerà alcuni rapporti finanziari che dovremo soddisfare nei periodi di riferimento che terminano a giugno 2023, 2024 e 2025. Questi rapporti dovrebbero essere impostato secondo un quadro volto a rendere gradualmente il club pienamente conforme alla nuova “regola degli utili calcistici” UEFA entro la stagione sportiva 2025/26. Prevediamo inoltre che il settlement agreement includa un possibile meccanismo di sanzioni finanziarie e sportive principalmente legate alla violazione dei rapporti finanziari concordati”.