Ripescaggio ai Mondiali in Qatar: nuovo rischio squalifica

Ripescaggio ai Mondiali del Qatar, spunta un nuovo rischio squalifica. La FIFA potrebbe intervenire a gamba tesa, può cambiare tutto.

Può riaprirsi un nuovo tormentone sulle possibilità di ripescaggio ai prossimi Mondiali di Qatar 2022. La manifestazione intercontinentale può essere scossa da una nuova possibilità di squalifica. Nei giorni scorsi la FIFA si era espressa ufficialmente sul caso Ecuador. Ora il massimo organo calcistico mondiale viene tirato nuovamente in ballo. Scopriamo cosa potrebbe accadere e le eventuali possibilità per la Nazionale guidata da Roberto Mancini.

Fifa Mondiali
Logo qualificazioni Mondiali Qatar 2022 ©LaPresse

Impossibile dimenticare e difficile da smaltire la mancata qualificazione dell’Italia. La Nazionale guidata da Roberto Mancini venne eliminata nei play off di qualificazione dalla modesta Macedonia del Nord. Il luogo del misfatto sportivo fu lo stadio Barbera di Palermo, dove i macedoni la spuntarono di misura sugli azzurri. Nazionale che ha vissuto un incredibile paradosso, quello di laurearsi Campione d’Europa per la seconda volta nella storia e di finire fuori dai Mondiali a strettissima distanza. Dalla gara di Palermo in avanti si sono affacciati diversi scenari che avrebbero tirato in ballo l’eventualità di un ripescaggio, ma quello legato all’Ecuador non è l’ultimo dei casi.

Ripescaggio ai Mondiali in Qatar: nuovo rischio squalifica

Fifa Mondiali
La Nazionale della Tunisia ©LaPresse

Un vero e proprio terremoto sta investendo il calcio in Tunisia e potrebbe intervenire direttamente la FIFA. Una sorta di conflitto interno sta scuotendo le fondamenta del calcio tunisino, la causa è uno scontro aperto tra Federazione e Ministero dello Sport. Infatti la Federazione è tirata in ballo per presunte irregolarità nel campionato, che hanno causato multe e squalifiche al termine della stagione.  Multe che potrebbero avere un conto salatissimo per la Nazionale africana, in campo potrebbe scendere direttamente la FIFA per indagare sulla questione.

In ogni caso, è bene ribadirlo, le speranze in casa Italia sarebbero davvero flebili. La FIFA, qualora decidesse di sospendere la squadra africana non ammetterebbe una nazionale che non provenga da quel continente. Situazione analoga a quella vissuta nel caso Ecuador, dove le maggiori speranze di ripescaggio -poi disattese- erano divampate in casa Cile. A riportare la notizia è stato il sito Afriquesports.net