Calciomercato Roma, doppio addio in Serie A: l’annuncio dell’ex

Calciomercato Roma, l’annuncio dell’ex sul possibile doppio affare in Serie A: ecco quanto rivelato in conferenza stampa.

Si prospettano giornata intense sia sul fronte entrate che sul fronte uscite in casa Roma. I giallorossi vogliono puntellare la rosa con acquisti funzionali all’idea tattica di José Mourinho: all’acquisto di Matic – ufficializzato qualche settimana fa – ha fatto seguito l’annuncio dell’approdo in giallorosso di Svilar, che fungerà da vice Rui Patricio. Nello stesso tempo, conclusa positivamente l’operazione Celik, le attenzioni di Pinto si sono rivolte inevitabilmente alla definizione dell’affare Frattesi con il Sassuolo che, però, vive in queste ore un’apparente fase di stallo.

Calciomercato Roma Felix Calafiori
Tiago Pinto, José Mourinho ©LaPresse

Gente che viene, gente che va. Sono diversi i profili non “intoccabili” dello scacchiere tattico dello Special One, sui quali, però, la Roma non vuole affatto perdere il controllo. Ragion per cui, ad esempio, per i vari Calafiori e Felix Gyan si sta ragionando sulla possibilità di imbastire un’operazione in prestito, per dare loro l’opportunità di approdare in club nei quali possano mettere minuti importanti nelle gambe. Non è un caso che sia il terzino, sia l’attaccante, siano stati accostati alla Salernitana di Morgan De Sanctis.

Calciomercato Roma, le parole di De Sanctis su Calafiori e Felix

Calciomercato Roma Felix Calafiori
Morgan De Sanctis, Bruno Conti ©LaPresse

I granata, per stessa ammissione dell’attuale ds dei campani, si sono resi protagonisti di sondaggi esplorativi sia per Calafiori che per Felix, ma non hanno ancora affondato il colpo. Intervenuto nel corso della sua conferenza stampa di presentazione, De Sanctis ha fatto il punto della situazione. Ecco le parole del ds dei granata, raccolte da salernitananews.it:

Calafiori e Felix? “Si tratta di due giocatori che stiamo valutando, ma non sono prioritari. Chiaramente un colpo dalla Roma deve essere perfetto, esco da quella squadra ed è una mia responsabilità. Nel caso in cui fossimo convinti, l’affare si fa, altrimenti è più probabile che arrivino innesti dalle altre squadre. Si devono creare le condizioni perfette tra società e calciatori.