Calciomercato Roma, non si presenta in ritiro: addio inevitabile

In questa settimana, diverse squadre inizieranno il ritiro precampionato e le convocazioni degli allenatori lasciano indizi importanti per il calciomercato

Tra due giorni, la Roma si radunerà a Trigoria e dal 5 luglio si inizierà a fare sul serio con gli allenamenti per preparare al meglio la prossima stagione. In attesa di conoscere con esattezza i convocati per il ritiro, i tifosi giallorossi possono ricavare indicazioni importanti sul calciomercato da quanto sta succedendo nei ritiri delle squadre che si sono già radunate. Nei giorni scorsi, ad esempio, vi abbiamo raccontato del permesso accordato a Gonçalo Guedes per cercarsi una nuova squadra e anche un altro obiettivo di Tiago Pinto sta vivendo ora la stessa situazione.

Tiago Pinto e Mourinho ©LaPresse

Restando in tema di portoghesi, Sergio Oliveira oggi non si è presentato al centro sportivo del Porto, che si è radunato per il precampionato. Nessuna ribellione o atto di sfida, ma un’assenza concordata con il club che, secondo ‘maisfutebol.pt’, ha dato il permesso di cercarsi una nuova squadra al centrocampista. Reduce dai sei mesi in prestito in giallorosso, il 30enne non è stato riscattato dalla Roma, che aveva chiesto uno sconto sui 13 milioni di euro previsti dal riscatto.

Calciomercato Roma, Sergio Oliveira esonerato dal ritiro

Sergio Oliveira ©LaPresse

Molto stimato da José MourinhoOliveira resta sul taccuino di Pinto come eventuale alternativa nel caso in cui il Porto dovesse scendere sotto i 10 milioni di euro, anche se la soluzione maggiormente gradita a Trigoria resta quella di un nuovo prestito. Nei giorni scorsi si è parlato anche di un interessamento del Fenerbahçe per il lusitano, che ha ricevuto sondaggi anche dal Valencia e in Premier League.