Voglia di Roma, rientro anticipato per bruciare le tappe

Roma, arrivano importanti aggiornamenti su Leonardo Spinazzola, potenziale “nuovo” acquisto per la seconda stagione di Mourinho nella Capitale.

A quasi un anno di distanza dalla grande vittoria di Wembley contro l’Inghilterra, tante cose sono cambiate in casa giallorossa e tra le fila di quella stessa Nazionale che vanta diversi profili capitolini. Questi, insieme ai colleghi di tante altre squadre di Serie A ed estere, si sono distinti per il trapasso pindarico dall’impresa della scorsa estate alla seconda e grandissima delusione consecutiva per il mancato approdo ai Mondiali.

Roma
Leonardo Spinazzola © LaPresse

Tante le immagini che portiamo nella mente sia della sfida con la Macedonia del Nord che del percorso cui alluso sopra tra giugno e luglio 2021. Dalla “Chiesa al centro del villaggio” contro l’Austria al gol di Bonucci contro l’Inghilterra, passando per il destro del figlio d’arte juventino contro la Spagna al tiro a giro di Lorenzo Insigne in occasione dei quarti con il Belgio.

Roma, individuale per Spinazzola: il piano di allenamento del 37

Roma
Leonardo Spinazzola e Stephan El Shaarawy © LaPresse

Innegabile, però, che nella mente dei tifosi della Roma vagheggi ancora la smorfia di dolore di Leonardo Spinazzola proprio contro i Diavoli Rossi di Lukaku e Mertens a pochi minuti dal fischio finale che avrebbe poi portato gli uomini di Mancini ad affrontare in quel di Londra l’amico ed ex tecnico di Daniele De Rossi, Luis Enrique.

Quelle settimane di svolgimento dell’Europeo furono molto particolari, inaugurate a inizio giugno da un’ottimista Xhaka che sembrava strizzare l’occhio alla Roma e proseguite poi con prestazioni monstre da parte di quel Leonardo che aveva iniziato a spaventare già prima dell’infortunio. Mentre ogni giallorosso si proiettava in una stagione trainata dalla locomotiva ex Juventus sotto la gestione Mourinho, le dichiarazioni del procuratore avevano rappresentato un piccolo fulmine in un cielo più che sereno, annuvolatosi definitivamente con la frattura al tendine di Achille nel momento su citato.

Fu quello l’inizio di un calvario durato quasi un anno e che ha permesso a Leonardo di fare rientro solo negli spezzoni finali di questa stagione, senza impedire lui di rivelarsi utile come nella gara da titolare a Torino o da subentrato nello spezzone determinante di finale contro il Feyenoord. Con i dovuti scongiuri, Spinazzola sembra adesso pronto a riprendersi quella fascia sinistra.

Oggi è tornato in quel di Trigoria dopo le settimane di vacanza ad Ibiza. Svolgerà un lavoro individuale finalizzato all’inizio degli allenamenti in gruppo, programmati per lunedì prossimo e ai quali il 37 non vede l’ora di poter prendere parte.