Calciomercato Roma, cambio di programma: Pinto non aspetta più

Calciomercato Roma, offerta rispedita al mittente. Non basta la cifra offerta, pronte le alternative.

Innegabile dire che l’approdo di Paulo Dybala abbia smosso qualcosa di importante nell’ambiente. Quest’ultimo, dopo la vittoria in Conference League, sembrerebbe aver raccolto con l’ingaggio dell’argentino il giusto premio e riconoscimento dopo un anno di grande calorosità e vicinanza, palesate anche nei non pochi momenti difficili vissuti dalla squadra.

Calciomercato Roma
Paulo Dybala ©LaPresse

La cronistoria della passata stagione potrebbe infatti essere riassunta in tanti momenti, non sempre felicissimi. Basti pensare ai “che sarà, sarà” cantati in Roma-Milan ma anche alla passione sciorinata per tutto il secondo tempo della gara casalinga con l’Inter, persa con un passivo di 0-3 con gol del grande ex Dzeko. In nessun momento, la piazza ha sembrato poter o voler vacillare, facendo quadrato intorno a proprietà, dirigenza ed allenatore.

Questo, soprattutto alla luce di un’acquisita consapevolezza del serio e concreto modus operandi dei Friedkin, palesato già prima dell’arrivo de “La Joya” ed esplicitato ulteriormente con la grande operazione targata Pinto e non solo. A differenza di campagne acquisti trascorse, contraddistinte da ricerca cervellotiche e da ingaggi quasi mai funzionali, il gm e la dirigenza tutta si stanno distinguendo per un modo di fare rispettoso delle esigenze del mister, dei vincoli finanziari e, soprattutto, dell’anelito alla vittoria della piazza tutta.

Calciomercato Roma, 10 milioni non bastano

Calciomercato Roma
Natan ©LaPresse

Non è un caso, dunque, che dopo un grande approdo come quello di  Dybala, a Roma, si pensi già a quelle che saranno le prossime mosse, consapevolmente di quelle che sono le ancora diverse necessità che contraddistinguono lo scacchiere. In questi giorni, ad esempio, ha iniziato a rimbalzare con un certo vigore il nome di Georginio Wijnaldum, il cui accostamento ai giallorossi lascia intendere come si stia cercando un ingaggio importante e funzionale a centrocampo dopo Matic.

Occhio però a non sottovalutare nemmeno il reparto arretrato, ad oggi ancora un enigma da un punto di vista tattico, complici le diverse previsioni fatte dagli addetti ai lavori circa quelli che potrebbero essere i futuri schieramenti della squadra. Indipendentemente da una retrovia con linea a 3 o a 4, serve un giocatore in questo reparto. Un nome circolato in queste ore è quello di Natan Bernardo de Souza, brasiliano e, soprattutto, di piede mancino.

Il 21enne vanta la crescita nelle giovanili nel Flamengo, club dal quale è stato prelevato per 4 milioni di euro dal Red Bull Bragantino. La trattativa, secondo “Il Corriere dello Sport” non è però decollata, nemmeno dopo l’offerta giunta da Trigoria di circa 10 milioni di euro. Immediata la virata di Pinto e colleghi, ancora su quel Marcos Senesi da tempo seguito e per il quale ci sono stati già diversi contatti. Nemmeno qui, però, c’è stata una svolta, dal momento che la Roma non intende sborsare 15 milioni di euro per un giocatore forte ma la cui scadenza è fissata a giugno 2023.