Stadio della Roma, data inaugurazione e capienza svelate

Roma, Friedkin e adepti continuano a lavorare al fine di rendere la rosa più competitiva e il brand giallorosso sempre più importante.

Dopo un anno di studio e transizione successivo al proprio arrivo, la proprietà texana ha in questi mesi capitolini operato dimostrando di voler cambiare la dimensione del club giallorosso e tante decisioni arrivate in questi anni sono state in grado di dimostrare la grande concretezza del modo di fare dei sir. Dan e Ryan.

Calciomercato Roma
Dan e Ryan Friedkin ©LaPresse

A partire dal pugno di ferro adottato di fronte ad errori che abbiano macchiato l’immagine del club, passando per le scelte più squisitamente manageriali o tecniche. Su di loro, fino a un certo punto, gravava il forte dubbio legato alle effettive volontà di entrambi, corroborato anche dalla paura legata all’infelice gestione precedente.

L’arrivo di Mourinho, la vittoria della Conference e tutta un’altra serie di scelte hanno però lasciato intendere come ci sia da parte dei nuovi proprietari tutta la grande volontà di fare della Roma una grande società e squadra.

Roma, data fissata per la costruzione dello Stadio

Roma
Proprietà As Roma ©LaPresse

Proprio in mattinata vi avevamo ad esempio riferito del discorso legato agli sponsor e che rappresenta l’ennesimo tassello di un percorso d crescita iniziato almeno un anno fa e che dovrà portare i giallorossi pian piano sempre più in alto. Restando sempre in quest’ambito ed esulando da discorsi tecnico-tattici come quelli legati al possibile approdo di Wijnaldum dopo quello di Dybala, riferiamo gli ultimi aggiornamenti sul fronte stadio.

In queste settimane dominate da voci di mercato e delisting, ha fatto un certo rumore anche il primo nullaosta ricevuto per un progetto divenuto a Roma una sorta di vero e proprio incubo. I presupposti per ben sperare ci sono tutti e, proprio in quest’ambito, sono giunti delle nuove da parte de “Il Tempo”.

L’obiettivo iniziale è quello di consegnare lo studio di fattibilità in Comune tra settembre e ottobre, con indagini preliminari attualmente condotte dallo studio Gau, sotto la guida dell’architetto Zavanella coinvolto anche nella realizzazione dello stadio della Juventus. L’impianto avrà tutti i requisiti per ospitare una finale di Champions League, grazie ad una capienza compresa tra i 55 e i 56 mila posti.

Attualmente si ipotizza una divisione della struttura in due anelli, così da conferire all’impianto una sorta di forma ibrida tra rettangolare e ovale. Le grandi novità interessano però la volontà dei Friedkin di indire un concorso internazionale per disegnare il progetto, la cui concretizzazione dovrebbe invece attualizzarsi nel 2026. O al massimo l’anno successivo, per il centenario dell’As Roma.