Calciomercato Roma, sodalizio infranto: la richiesta fa saltare tutto

Calciomercato Roma, le ultime indiscrezioni rilanciate da “Tuttosport” forniscono importanti novità in merito ad un affare ormai sfumato.

A partire dalla seconda metà della scorsa stagione, la Roma ha evidenziato dei progressi in termini di tenuta difensiva che definire strepitosi potrebbe risultare solo un eufemismo. Da squadra estremamente “friabile”, o comunque mai pienamente sicura in tutte le fasi di gioco, la compagine di Mourinho è divenuta incredibilmente consapevole dei propri mezzi, in grado di leggere la partite e tutte le sue miriadi di sfaccettatura.

Calciomercato Roma Kumbulla
José Mourinho ©LaPresse

Non è un caso che il percorso in Conference League sia stato costellato, soprattutto nell’ultima parte, da prestazioni magari non troppo convincenti in quanto a produzione offensiva, ma unite da un filo rosso indelebile, quello della solidità della fase difensiva, grazie anche ad uno Smalling in formato deluxe, e alla crescita costante ma inesorabile di Mancini ed Ibanez. Anche Kumbulla, dopo un inizio disastroso, ha comunque fornito il suo contributo, rispondendo presente in diverse circostanze nelle quali la Roma è stata falcidiata da numerosi infortuni.

Calciomercato Roma, Kumbulla-Torino: c’è la fumata nera

Calciomercato Roma Kumbulla
Kumbulla ©LaPresse

Il centrale albanese, però, non è considerato incedibile, e nel caso in cui dovesse arrivare sulla scrivania di Tiago Pinto un’offerta intrigante, potrebbe cambiare aria. Sia chiaro: la Roma non ha alcuna intenzione di mettere a bilancio una minusvalenza, e non è un caso che le richieste giallorosse si attestino sui 15 milioni di euro. Negli ultimi giorni Kumbulla è stato accostato – più per un’associazione di idee che alla luce di una trattativa concreta – anche al Torino, alle prese con la difficile ricerca di un sostituto di Bremer. Come evidenziato da Tuttosport, però, la pista che porta al centrale della Roma sembra essere quasi definitivamente sfumata, visto che i giallorossi hanno rispedito al mittente la prima offerta granata di un prestito con diritto di riscatto: si potrebbe prendere in considerazione la formula con obbligo, ma solo a cifre che vanno dai 12 ai 15 milioni di euro.