Calciomercato Roma, sorpasso di 7 milioni: Pinto cala il jolly

Il general manager della Roma ha deciso di usare l’asso nella manica per arrivare all’obiettivo di calciomercato estivo

La Roma continua a essere un cantiere a cielo aperto. Mourinho, infatti, non ha intenzione di fermarsi dopo l’arrivo di Nemanja Matic, Mile Svilar, Zeki Celik e Paulo Dybala. Il centrocampista serbo è il nuovo regista dello Special One che finalmente ha ottenuto il metronomo che tanto ha chiesto la scorsa stagione. Il secondo, invece, sarà il vice Rui Patricio, dopo la cessione di Fuzato all’Ibiza. Il terzino turco è stato pteso dal Lille per 7 milioni, unico per cui è stato pagato il cartellino fino ad ora, e servirà per far rifiatare Rick Karsdorp. Per l’argentino, infine, è stata fatta una delle presentazioni più belle degli ultimi anni, con l’affetto del popolo giallorosso che ha fatto il giro del mondo.

Calciomercato Roma belotti
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Oltre a loro quattro, José ha intenzione di prendere qualche altro innesto per puntellare la rosa e colmare le lacune individuate lo scorso anno. La più importante c’è sicuramente a centrocampo, dove nella passata stagione lo Special One ha faticato un po’ per trovare la giusta quadra del cerchio. L’arrivo di Matic è stato utile in questo senso, ma al suo fianco ora José vorrebbe qualcuno di dinamico. Per questo Pinto sta spingendo per prendere Georginio Wijnaldum che è a un passo, con un solo nodo da sciogliere per farlo diventare un nuovo giocatore della Roma. Nella passata stagione, poi, dall’attacco sono arrivati pochi gol con la maggior parte che sono stati siglati da Abraham. Oltre a lui nessun’altro attaccante è arrivato in doppia cifra e per questo Mou vuole migliorare le bocche di fuoco.

Calciomercato Roma, ritorno di fiamma e sorpasso di 7 milioni

Calciomercato Roma belotti
Andrea Belotti con la maglia dell’Italia ©LaPresse

Per questo motivo, in orbita Roma ha cominciato a ruotare anche Andrea Belotti, attaccante che si è svincolato dal Torino il primo luglio. L’affare, però, non è dei più semplici. Come riporta Will Forbes, sulle sue tracce è tornato il Toronto con un’offerta di 10 milioni di ingaggio. In Europa il massimo raggiunto è di 3 e il club di Insigne ha messo la freccia offrendo più del triplo dei club del vecchio continente. Secondo la Gazzetta dello Sport, Pinto ha intenzione di sfruttare un jolly per prendere l’ex granata. Innanzitutto, la cessione di Shomurodov permetterebbe di liberare lo spazio e di avere i fondi necessari. Poi, la creazione di una squadra da primato è l’asso nella manica per convincere Belotti ad unirsi a un progetto molto ambizioso.