Calciomercato Roma, Pinto bloccato e alternativa pronta

Calciomercato Roma, trattativa in salita e ricerca di un piano B in corso. Ecco cosa sta succedendo.

Razionalizzato il grande e naturale entusiasmo per l’approdo di Paulo Dybala, a Roma si sta nuovamente guardando al futuro, al fine di valutare bene le ultime scelte da fare per questa parentesi finale di calciomercato. Per quanto la durata di quest’ultimo sia di ancora un mese, nella Capitale, sul fronte delle entrate, sono state concretizzate diverse operazioni.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto ©LaPresse

A partire da quella Matic, passando per Svilar, Celik e la saporitissima ciliegina Dybala che difficilmente rappresenterà però la chiosa alla corrente campagna acquisti. L’ingaggio a sorpresa di Mourinho e lo stesso ingaggio di Paulo sottintendono il grande anelito del club a voler crescere ulteriormente, come restituitoci anche dalle tante trattative di cui vi stiamo raccontando in questi giorni e che tradiscono la grande operosità di Pinto.

Più volte abbiamo però evidenziato come quest’ultimo debba manifestare una certa attenzione non solo sul fronte delle entrate ma pensare anche alle diverse cessioni da attualizzare. Il piano è quello di consegnare a Mourinho una rosa qualitativa e profonda ma ben lungi dal pullulare di esuberi destinati ad una relegazione quotidiana come sta accadendo con Villar, Diawara o altri.

Calciomercato Roma, le ultime su Veretout

Calciomercato Roma
Jordan Veretout ©LaPresse

Ciò non significa, però che nelle prossime settimane si assisterà unicamente alle uscite di chi sia in partenza da tempo. Tutto lascia comprendere, infatti, come diverse cessioni potrebbero interessare anche giocatori che abbiano rappresentato in passato uno spezzone importante di questa squadra, perdendo però gerarchie e fiducia nelle ultime parentesi. Risponde felicemente a tale identikit Jordan Veretout, considerato dai più come prossimo all’uscita fino a qualche mese fa e, in particolar modo, fin quando l’ex Fiorentina non abbai rivelato ai tifosi in quel di Trigoria, in occasione di uno dei primi allenamenti, di essere intenzionato a rimanere.

Molto dipenderà dai possibili approdi in questa regione di campo (leggasi Wijnaldum) e dalle offerte che giungeranno per il francese. Pur non brillando come in passato, Jordan rappresenta un giocatore importante, dal contratto in scadenza nel 2024 e del quale la Roma si libererebbe solo previo l’arrivo di un’offerta considerata congrua. In tale ottica, non sfugga quanto recentemente raccolto da L’Equipe.

Sulle colonne francesi hanno infatti sottolineato in questi minuti come a Trigoria si siano detti disposti ad accettare offerte comprese tra i 10 e i 15 milioni di euro. Un range che sta portando Longoria a ponderare valutazioni e prendere tempo, cercando un’alternativa.