Calciomercato Roma, capolavoro Wijnaldum: tutte le cifre dell’affare

Calciomercato Roma, a seguire ulteriori dettagli legati alla trattativa Wijnaldum, ormai definita sull’asse italo-francese.

Se nella Capitale non fosse arrivato Dybala, l’approdo di Wijnaldum avrebbe sicuramente assunto il titolo di colpo dell’anno in casa Roma. Bravura, visionarietà e capacità diplomatiche di Pinto e colleghi hanno invece alla fine permesso di concretizzare due grandi arrivi in modo consecutivo e a condizioni a dir poco vantaggiose.

Calciomercato Roma
Georginio Wijnaldum
©LaPresse

Al netto degli iniziali malumori che la clausola inserita per la firma di Dybala sembrava aver causato, la piazza ha assistito a due colpi di teatro ben calibrati e intelligenti, conclusisi a condizioni felici per tutte le parti coinvolte, club giallorosso incluso. Dopo le difficoltà incontrate per arrivare a “Gini”, infatti, in quel di Trigoria sono riusciti a trovare un’intesa con il ricchissimo club d’oltralpe, complice la volontà di quest’ultimo di liberarsi dello stipendio dell’olandese e l’anelito di quest’ultimo al ritornare a coprire una certa centralità.

Calciomercato Roma, tutti i dettagli sull’affare Wijnaldum

Calciomercato Roma
Georginio Wijnaldum ©LaPresse

Tanti i fattori decisivi e che hanno alla fine permesso di superare le difficoltà che si temeva poter ostacolare l’ingaggio di un giocatore atteso e desiderato. Proprio nella giornata del suo arrivo a Ciampino, intanto, sono arrivate nuovi e importanti aggiornamenti su cifre e modalità di pagamento. Come riferisce “Il Tempo“, infatti, il PSG contribuirà a pagare due mensilità a Wijnaldum per questo suo primo anno nella Capitale.

Il PSG riconoscerà lui gli stipendi di luglio e agosto mentre tra i due club l’intesa è stata trovata sulla base di un prestito con diritto di riscatto, senza alcuna condizione che comporti l’obbligo. Se poi la Roma vorrà acquistarlo definitivamente, sborserà nella casse di Al-Khelaifi una cifra di 8 milioni di euro. Quasi simbolica, non per il patrimonio del club francese quanto, piuttosto, per il valore sciorinato per anni dal centrocampista tra competizioni nazionali con la maglia dell’Olanda e in Premier League con quella non meno gloriosa del Liverpool.