Calciomercato Roma, autosmentita dalla Spagna: giallo risolto

Calciomercato Roma, c’è la smentita ufficiale dalla Spagna sullo scenario di cui detto in mattinata. Ecco cosa sta succedendo.

Non solo importanti novità su stadio o sponsor, la giornata odierna potrebbe essere molto importante su tanti altri fronti, compreso quello di un calciomercato ormai entrato nel vivo da tempo e che potrebbe regalare importanti novità ai tifosi a stretto giro. Dopo l’approdo di Wijnaldum, nella Capitale si chiedono quali possano essere le prossime mosse di Pinto e colleghi, ben consapevoli della nobiltà del proprio operato ma al contempo di avere ancora qualche ultima sfaccettatura da limare.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Basti pensare alla questione in difesa o alla cessione di Veretout al Marsiglia, di fatto parallela all’arrivo di Wijnaldum e potenzialmente molto importante per poter liberare un ultimo slot nella regione centrale di campo. Non si sottovaluti, però, il discorso sule uscite, da sempre importantissimo e questa volta ancor di più nell’ottica di un allontanamento di Shomurodov e una consequenziale entrata di Belotti.

Calciomercato Roma, giallo  Carles Perez

Calciomercato Roma
Carles Perez ©LaPresse

 

Le trattative per il Gallo non rappresentano però l’unico scenario al momento vivido e in programma ai piani alti di Trigoria. Le cessioni da ufficializzare sono numerose e interessano gran parte di quegli elementi sui quali si è compreso Mourinho non voler puntare. Tra questi figura certamente Carles Perez, che ha nella scorsa stagione toccato il suo punto più alto col gol alla Salernitana, catalizzatore della rimonta sui campani.

Poco altro, poi, per l’ex Barcellona, da qualche tempo vicinissimo al Celta Vigo. Come già raccontatovi, l’esterno spagnolo si è convinto a dire di sì al Celta Vigo e le ultime notizie lasciavano sottintendere una sua presenza nella città iberica. In questi minuti è però giunta la smentita d Oscar Mendez che, dopo aver riferito di un Carles in quel di Vigo, ha smentito la sua stessa posizione, sottolineando come il suo arrivo sia previsto nel corso di questo weekend per porre fine a quella che lui stesso definisce come “La trattativa più lunga della storia”.