Calciomercato Roma, frenata Pinto: Mou non cambia idea

Calciomercato Roma, spuntano importanti aggiornamenti legati ad uno degli ultimi colpi in canna di Tiago Pinto. 

Quest’ultimo può fin qui definirsi, in una condizione forse di ex aequo con Galliani, uno dei veri e propri re della corrente campagna acquisti. Proprio come il Condor, al netto di obiettivi e disponibilità diverse, Tiago ha dimostrato di voler operare con serietà e acuire in modo importante il valore della rosa allenata da Mourinho fino a due mesi fa.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©AnsaFoto

La squadra scesa in campo in quel di Tirana, per quanto importante, presentava defezioni mai celate da Mourinho e anzi sovente da lui denunciate, al fine di catalizzare una sana pressione sul gm ex Benfica e su quella proprietà “onesta” della famiglia Friedkin che anche in questi mesi ha dimostrato non solo di voler fare di tutto per accontentare José ma anche di avere più che nobili intenzioni per il prossimo futuro. Se fino a qualche tempo fa, soprattutto per le infelici reminiscenze pallottiane, c’era ancora qualche dubbio sulla nuova proprietà texana, in queste settimane si è compreso come quest’ultima sia fortemente intenzionata nel portare la Roma ad essere nobile e seria realtà calcistica e non solo.

Calciomercato Roma, le ultime sul colpo Bailly

Calciomercato Roma
Eric Bailly ©LaPresse

Senza approfondire il di certo non trascurabile discorso legato all’importanza degli aspetti di branding e marketing curati anche dagli stessi Dan e Ryan con gli approdi di giocatori come Dybala o Wijnaldum, ci limitiamo qui a dedicare attenzione a fattori squisitamente calcistici, approfondendo un discorso che, dopo le trattative per i suddetti, rischia di passare all’ordine del giorno.

In attesa di evoluzioni definitive sull’intreccio Shomurodov-Belotti, in quel di Trigoria si sta infatti cercando una soluzione anche per il reparto arretrato, laddove la Roma ha trovato una certa solidità grazie allo schieramento a tre ma presso il quale si registra una profondità non ancora all’altezza per poter affrontare la lunga e insidiosa stagione ormai prossima. Che Mourinho voglia un altro difensore non è di certo un tabù, così come non è un mistero il fatto che lo Special One non disdegnerebbe l’approdo di Eric Bailly, da lui già allenato ai tempi del Manchester United.

A detta di Flavio Maria Tassotti, per il classe ’94 si registra però un rallentamento nella trattativa. Questo non impedisce comunque al giocatore di restare nella testa di Mou il profilo migliore per affidabilità e saggezza. Un usato sicuro a lui ben noto.