TV PLAY | Calciomercato Roma, ribaltone inevitabile: “Parte come riserva”

Roma, è arrivato in questi minuti l’annuncio che fa chiarezza sulle possibili scelte di Mourinho, condito da una sorta di previsione circa quello che sarà il prossimo campionato per i giallorossi  e non solo.

Siamo entrati in una fase molto delicata della corrente campagna acquisti, tra qualche giorno contraddistinta dalla sua sovrapposizione con quello che sarà l’esordio di una stagione attesissima all’ombra del Colosseo e non solo. A differenza di tante altre volte, a pochi giorni di distanza dall’incipit del nuovo campionato, la Roma sembra poter vantare uno scacchiere pressoché completo e quasi pronto a tuffarsi nella nuova avventura, sempre con José Mourinho al comando.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Seppur consapevoli di dover intervenire ancora su qualche aspetto, in quel di Trigoria sanno però di aver lavorato molto bene, facendo di tutto per accontentare José e al contempo operando nel pieno rispetto delle esigenze finanziarie di un club che continua a dimostrare di voler continuare a crescere e far bene. Proprio sul futuro che sembrerebbe attendere Pellegrini e colleghi si è espresso Ilario di Giovambattista, di cui riportiamo alcune posizioni.

Calciomercato Roma, dal ruolo di Cristante alla sfida con Lazio e Juventus

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

A seguire, il sugo dell’intervento del direttore di Radio Radio ai microfoni di TV PLAY di Calciomercato.it . Sulle possibili scelte a centrocampo, così Ilario. “Matic è un campione e Mourinho lo sa e conosce molto bene. Con ogni probabilità Cristante partirà come sua riserva”.

Sulle sorti del campionato e le ultime battute di mercato, poi: ” Da qui al 31 agosto possono succedere ancora tante cose che possono spostare gli equilibri. Secondo me il campionato di Serie A non ha una vera e propria favorita ma un corpo di squadre che possono giocare per contendersi la vittoria finale“.

Questa invece la sua posizione relativa alle possibili antagoniste della Roma quali Lazio e Juventus che ha concluso il suo intervento. “La Lazio può essere piuma o ferro. Al momento ha ancora delle incertezze dal momento che il 4-3-3 richiede determinate sicurezza in ruoli cruciali come il centrocampista centrale, il portiere o il centravanti. Sulla Juve dico che vedo un Allegri rimasto fermatosi a qualche anno fa. Forse devono prendere anche un allenatore”.