Calciomercato Roma, Pinto incassa il doppio no: impatto da 15 milioni

La Roma è ostaggio dei propri esuberi. Arrivano altri due no a due destinazioni: sul bilancio pesano ben 15 milioni

La Roma ha fatto tanto in questo calciomercato estivo, attraverso sforzi sia economici che di energie, per costruire una squadra molto al di sopra del livello della passata stagione. Tiago Pinto ha consegnato nelle mani di Mourinho giocatori del calibro di Dybala, Matic e Wijnaldum, senza nulla togliere a Celik e Svilar. I giallorossi si sono resi protagonisti di questo calciomercato estivo, ma a rovinare un mercato perfetto rimangono gli esuberi.

calciomercato Roma
Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

Tiago Pinto sta cercando di piazzare in uscita quei giocatori che non rientrano più nei piani di Mourinho, ma davanti a sé trova un muro. Altre due destinazioni rifiutate e l’impatto nel bilancio è spaventoso.

Calciomercato Roma, Riccardi e Coric rifiutano Spal e Zurigo: Pinto ostaggio degli esuberi

Roma Riccardi parabola
Alessio Riccardi ©LaPresse

Tiago Pinto è ostaggio degli esuberi della Roma. Il general manager si ritrova a due settimane dalla fine del calciomercato con otto esuberi da dover piazzare in uscita ma che continuano a rifiutare ogni destinazione a loro proposta.

Secondo quanto riportato dal ‘Corriere della Sera’, gli ultimi due rifiuti sarebbero quelli di Coric e Riccardi. Il centrocampista croato, che con la maglia della Roma si è visto solo tre volte, ha rifiutato di tornare allo Zurigo per non ridursi l’ingaggio a 2,4 milioni lordi. Mentre Riccardi, classe 2001 in scadenza di contratto nel 2023, avrebbe rifiutato di scendere in Serie B con la Spal, che non gli potrebbe pagare lo stesso ingaggio. Questi otto esuberi per i giallorossi hanno un peso enorme a bilancio. Infatti sono 15 i milioni che la Roma sta pagando per giocatori ormai completamente fuori dal progetto. Ma il comportamento incomprensibile dei giocatori continua a mettere in difficoltà Tiago Pinto e la società, bloccando anche eventuali nuovi arrivi.