Calciomercato Roma, il Milan pesca il jolly: l’ostacolo che fa saltare tutto

Calciomercato Roma, il Milan pesca il jolly: l’offerta al rialzo che potrebbe cambiare ben presto le carte in tavola, ma c’è un ostacolo apparentemente insormontabile.

L’impermeabilità difensiva messa in mostra anche all’Arechi di Salerno è stata l’ennesima conferma della crescita inesorabile che sta caratterizzando tutto il pacchetto arretrato della compagine di José Mourinho: la Roma viaggia sui binari imposti dal tecnico lusitano, con la consapevolezza e la diligenza da sempre connaturati allo Special One.

Calciomercato Roma Ndicka Milan
Stefano Pioli ©LaPresse

Smalling, Mancini ed Ibanez non sono mai andati seriamente in difficoltà contro gli uomini di Nicola, “scortati” da un centrocampo abile a fare filtro e a verticalizzare immediatamente l’azione. Tuttavia, a meno poco più di due settimane dalla chiusura del mercato, i rumours e le indiscrezioni inerenti un possibile innesto per il pacchetto arretrato stanno continuando a catalizzare l’attenzione mediatica, assieme alle voci relative ad un eventuale approdo nella Capitale del “Gallo” Andrea Belotti. In difesa sono diversi i profili attenzionati da Tiago Pinto, che ha avviato dei sondaggi esplorativi sia in Premier League che in Bundesliga: piacciono Bailly e Lindelof del Manchester, ma sono monitorati anche Zagadou e Ndicka.

Calciomercato Roma, intreccio con il Milan: rilancio e “voltafaccia”

Calciomercato Roma Milan Ndicka
Ndicka ©LaPresse

E proprio sul difensore francese dell’Eintracht Francoforte, seguito con interesse anche dal Milan, trapelano interessanti novità dalla Germania. Secondo quanto riferito da SPORT1, infatti, l’Eintracht starebbe spingendo sull’acceleratore per provare a trovare una soluzione in uscita per N’Dicka, per il quale il Milan sarebbe disposto a sborsare una cifra superiore ai 15 milioni di euro. I contatti tra i rossoneri e il club tedesco procedono spediti: tuttavia, al momento è il diretto interessato a frenare il tutto, non stuzzicato all’idea di cambiare aria. D’altro canto, l’Eintracht vorrebbe raggiungere un accordo con il “Diavolo” a stretto giro di posta, dal momento che il contratto del centrale transalpino scade nel 2023. Un “balletto” che potrebbe tenere banco, ed animare gli ultimi giorni di una frenetica sessione di calciomercato.