Calciomercato Roma, Pinto punge in diretta: “Me lo aspettavo”

Calciomercato Roma, arriva l’annuncio di Tiago Pinto a pochi minuti dal fischio di inizio della gara di Europa League contro il Ludogorets.

Manca ormai pochissimo all’esordio stagionale degli uomini di Mourinho in Europa League, rappresentante una competizione che i capitolini cercheranno di onorare nel migliore dei modi, alla luce della fresca vittoria in Conference (omaggiata anche con la bella patch ufficiale sulla casacca) e di una campagna acquisti che ha di certo acuito di non poco il livello della rosa.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto ©LaPresse

Resta sicuramente un percorso tortuoso quanto lungo, soprattutto alla luce delle diverse insidie celantisi dietro ogni gara e di una situazione a livello infermieristico che ha comportato non poche difficoltà al mister nel ponderare le scelte in vista della trasferta bulgara e del non distante impegno di Empoli in programma lunedì. Restando sul presente, riportiamo di seguito le posizioni di Tiago Pinto che ha toccato diverse questioni ai microfoni di Sky Sport.

Calciomercato Roma, Pinto in diretta: “Me lo aspettavo”

Calciomercato Roma
Tiago Pinto ©LaPresse

Il gm è partito proprio dal fresco trionfo europeo. “Tirana è stato un momento importante ma è ormai passato. Oggi dobbiamo pensare al presente e al fatto che non ci temono per la vittoria di Tirana. Oggi iniziamo una competizione che vogliamo onorare al più lungo possibile. La rosa permette al mister di fare rotazioni e nessuno si può sentire titolarissimo. Abbiamo oggi la possibilità di dimostrare che non vogliamo essere quelli di Udine. Udine è stata una serata pesante ma giochiamo spesso e dobbiamo essere bravi a migliorare e oggi siamo qua per dimostrare di avere un’altra voglia di vincere. C’è sempre un processo per i nuovi inserimenti e il mister gestisce la squadra come una famiglia”.

Questo invece il suo commento alle voci che parlano di un rifiuto di Bianda alle proposte giunte in queste ore per un suo allontanamento dalla Capitale.  “Non sono deluso perché me lo aspettavo. Nel calcio ci sono giocatori che fanno scelte economiche e non sportive. Da quando sono qui ne ho piazzati numerosi ma purtroppo c’è sempre qualcuno che preferisce onorare il contratto e non pensare alle nuove sfide sportive”.