Calciomercato Roma, rifiuto totale e strategia definita: il piano di Mou

Calciomercato Roma, i giallorossi lo hanno già blindato. Il piano è chiarissimo: anche Mourinho ha deciso.

Al netto delle difficoltà incontrate dai capitolini in quest’ultima settimana, la squadra vanta ad oggi tutte le armi per potersi risollevare e ambire ad una stagione degna del nome del proprio mister e del bel traguardo ottenuto a Tirana meno di un mese fa. Servirà però riprendersi quanto prima, mettendosi alle spalle i due scacchi inattesi e tornando nuovamente a seguire la falsariga tracciata nelle primissime giornate di campionato.

Calciomercato Roma
Josè Mourinho ©LaPresse

Troppo importante, infatti, l’evitare di perdere ulteriori punti, come troppe volte accaduto in passato, così da poter cercare di lottare per piazzamenti più nobili rispetto allo scorso anno, ben onorando il nuovo cammino europeo e provando ad annoverarsi nel corpo delle prime quattro squadre della classifica.

La palla adesso passa Mourinho e ai giocatori, con il primo ben consapevole degli sforzi fatti da Pinto nel corso del trimestre estivo per alzare il livello della rosa e i secondi altrettanto consci di avere i giusti mezzi per superare le asperità incontrate negli ultimi 180 minuti divisi tra Udinese e Ludogorets.

Calciomercato Roma, il piano giallorosso per Faticanti

Calciomercato Roma
Giacomo Faticanti ©LaPresse

Aspettando che sia il campo a dare le giuste sentenze e risposte, intanto, giungono significativi aggiornamenti in grado di testimoniare un aspetto ormai limpido. In quel di Trigoria si sta cercando di onorare molto più del passato anche il percorso di crescita ed esplosione dei giovani, come evidenziato dalle diverse possibilità conferite da Mourinho a chi, come Bove o Zalewski, avesse da tempo il sogno di ascendere in prima squadra. Particolare attenzione merita poi la ricostruzione di SerieBNews.com

Ci riferiamo a quanto emerso sul futuro di Giacomo Faticanti, centrocampista classe 2004 nato a Sora e fresco di rinnovo fino al 2026. Quest’ultimo rappresenta uno dei tanti elementi sottintendenti l’anelito del club a voler credere nella sua esplosione. Il piano della Roma sembra essere chiaro da questo punto di vista. Al netto delle diverse avances giunte dalla Serie A e dalla stessa cadetteria, a Trigoria intendono preservare il giovanissimo, costruendogli intorno il giusto contesto per permetterne una felice e serena crescita per poi essere portato in pianta stabile in prima squadra.