Infortunio e Roma a rischio, l’allenatore ammette: “È grave”

Notte europea amara per il calciatore che è costretto ad uscire dal campo in barella: il tecnico è preoccupato, a rischio per la Roma

È iniziata l’avventura europea per la Roma, ma sicuramente non nel migliore dei modi. La squadra di Mourinho dopo quello di Udine subisce il secondo KO consecutivo perdendo 2-1 in casa del Ludogorets nella prima giornata della fase a gironi di Europa League. Una partita in cui la Roma ha sprecato molto davanti e concesso tanto in fase difensiva.

José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Nell’altra partita del girone invece a trionfare 0-2 sul campo dell’HJK Helsinki è il Real Betis grazie alla doppietta del bomber Willian José. Ma a preoccupare il tecnico Manuel Pellegrini è l’infortunio, che sembrerebbe essere grave, di un attaccante.

Real Betis preoccupato, Juanmi esce in barella: possibile infortunio grave

Juanmi, giocatore del Real Betis ©LaPresse

Una vittoria importante per il Real Betis in casa dell’HJK Helsinki, che permette agli spagnoli di iniziare l’avventura in Europa League al primo posto in classifica insieme al Ludogorets, che ieri ha battuto la Roma per 2-1. Una vittoria che però lascia un retrogusto amaro per gli spagnoli, visto l’infortunio di Juanmi.

L’esterno offensivo dopo soli sei minuti è costretto a lasciare il terreno di gioco in barella. Saltando di testa lo spagnolo in ricaduta ha messo male il piede e sin da subito ha fatto capire che l’infortunio fosse grave. Il tecnico Pellegrini nel post partita ha commentato l’accaduto affermando: “È probabile che sia un infortunio grave, aspettiamo”. Il giocatore è stato portato in ospedale per effettuare i controlli, in attesa dell’esito, al momento Juanmi sembrerebbe a rischio anche per doppio confronto contro la Roma del 6 e 13 ottobre.