Calciomercato Roma, Mourinho svela la verità su Zaniolo: “Ho avuto paura”

Al termine della partita vinta contro l’Helsinki, José Mourinho si è lasciato andare a una confessione su Zaniolo: “Ho avuto paura”

Tre gol e tre punti fondamentali portati a casa dalla Roma in Europa League contro l’Helsinki. Partita sicuramente condizionata dall’espulsione di Tenho dopo un quarto d’ora di gioco, con la Roma che nella ripresa, con l’ingresso di Dybala, ha giocato come doveva e ha portato a casa il risultato con i gol dello stesso argentino, di Pellegrini e di Belotti, primo in giallorosso.

José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Manca solo la firma di Zaniolo nel match, che comunque serve l’assist per Belotti e innesca l’azione del gol di Pellegrini. Proprio sul talento numero 22 della Roma il tecnico José Mourinho a fine partita confessa la paura estiva durante il calciomercato.

Calciomercato Roma, Mourinho ha avuto paura di perdere Zaniolo: la confessione in conferenza

Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Non è riuscito ad andare a segno ieri Nicolò Zaniolo, nonostante i tanti tentativi e complice una forma fisica che deve ancora tornare ai massimi livelli. Però la sua prestazione è stata comunque importante, aiutando i compagni a trovare la via del gol. In conferenza stampa lui stesso aveva detto di non aver passato un’estate particolare per via del mercato e che la cessione erano solo film della stampa.

Ieri nella conferenza stampa post partita Mourinho ha svelato un retroscena  del calciomercato estivo legato proprio a Zaniolo: “Ho avuto paura di perderlo, poca però, perché nessuno, nemmeno Tiago Pinto, mi ha mai detto che c’era la possibilità che Nicolò partisse. Però durante il calciomercato si leggono tante bugie e a volte uno pensa che possa essere possibile”. Poi continua: “Con lui ho un ottimo rapporto, quando sono venuto qui mi avevano detto che non era un professionista, che arrivava tardi e non si allenava bene. Forse mi hanno detto una bugia oppure è cambiato lui, con noi arriva puntuale e si allena bene”. Dunque la paura per l’addio di Zaniolo ormai ha lasciato spazio all’importanza del calciatore, sempre più al centro di questa Roma.