Calciomercato Roma, Mourinho allo scoperto: futuro già segnato

Calciomercato Roma, arriva l’annuncio di Mourinho pochi giorni dopo lo scacco con l’Atalanta. Questo il commento all’espulsione rimediata domenica e lo spoiler sul futuro.

Lo Special One non è di certo nuovo al rilasciare dichiarazioni intelligenti quanto mirate, sovente sottintendenti significati ben più profondi di quelli che sembrerebbero poter emergere unicamente da una lettura e interpretazione superficiale. In questi mesi all’ombra del Colosseo, inoltre, José ha sempre parlato con grande chiarezza, coinvolgendo senza mezzi termini in responsabili o i protagonisti cui intendesse rivolgersi.

Roma
José Mourinho ©AnsaFoto

Basti pensare all’insofferenza mostrata a inizio campionato scorso, soprattutto dopo alcune pesanti sconfitte, dopo le quali il tecnico aveva pungolato giocatori e, in un certo senso, anche la stessa società. Il modus operandi del portoghese è ormai entrato però nelle menti (e nei cuori) della piazza, brava quanto intelligente nel comprendere che qualsivoglia scelta e annuncio di Mourinho nasconda sempre un profondo anelito al voler crescere e far meglio. Gli esempi potrebbero essere tanti, dal confronto Zalewski-Gosens dopo Inter-Roma o l’occhiolino strizzato a Sergio Oliveria in occasione di una conferenza in Portogallo nel corso di quest’estate, quando il futuro del centrocampista iberico era ancora tutto da decidere.

Calciometcato Roma, il commento di Mourinho sull’espulsione e “spoiler” sul futuro

Roma
Mourinho Gasperini ©LaPresse

Restando unicamente al presente, riportiamo le posizioni del mister della Roma, incentrate su disamine toccanti diversi aspetti. Mourinho ha infatti parlato in queste ore in occasione della Golden Quinas Gala, nel giorno del compleanno della propria carriera, spegnente quest’oggi le 22 candeline. Diverse le questioni affrontate, di seguito un estratto, a partire dal commento sul percorso da lui fin qui condotto come allenatore. “Questi 22 anni sono passati in fretta ma voglio continuare. Sto bene e mi sento forte quanto motivato: mi piace vincere e odio perdere. Non posso continuare per altri 22 anni, so che non c’è tempo ma sono pronto ad andare avanti, nonostante le rughe e i capelli bianchi“.

Sull’espulsione in Roma-Atalanta. “Non è una novità per me, penso rappresenti un mio modo di essere e non voglio che questo cambi. Lo scorso anno abbiamo ottenuto un risultato inatteso e quest’anno intendiamo fare ancora meglio. Sappiamo di non avere lo stesso potenziale economico delle rivali ma abbiamo qualità, passione e tante persone che amano lavorare insieme. Abbiamo fatto un mercato con sette milioni di euro ma a fine stagione vedremo che succederà“.

Sul futuro. “Commissario tecnico un domani? Chissà se Fernando Santos non ricoprirà questo ruolo per ancora tanto tempo. A loro le mie congratulazioni“.