Calciomercato Roma, precontratto accettato: firma a zero

Calciomercato Roma, ha un preaccordo e ha già comprato casa. Andrà in Liga, ecco tutti gli aggiornamenti dalla Spagna.

I giallorossi sono prossimi ad entrare in una fase molto vivida della stagione, destinata ad avere una certa ingerenza su quelli che saranno gli stessi piani futuri del club in base ai piazzamenti finali. Certamente è presto per le previsioni o i giudizi finali ma la singolarità di un campionato come quello corrente, contraddistinto dal Mondiale in Qatar ad interim, porta anche la Roma a porsi degli obiettivi step by step.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto ©LaPresse

Ad oggi, dopo la vittoria con l’Inter, Mourinho è riuscito infondere nuovamente consapevolezza ai suoi uomini, chiamati adesso dal dover dare continuità al bel traguardo ottenuto al fine di arrivare alla lunga pausa di novembre con un buon bottino da implementare a partire da inizio 2023. Pur ribadendo l’importanza di ragionamenti e riflessioni progressive e dalla gittata non troppo ampia, meritano di essere riportati però alcuni aggiornamenti dalla Spagna legati ad uno scenario che aveva toccato Pinto e colleghi fino a qualche mese fa.

Calciomercato Roma, Aouar firma con il Real Betis: Fekir decisivo

Calciomercato Roma
Houssem Aouar ©LaPresse

 

Ci riferiamo all’interesse per Aouar, accostato anche alla Roma nel corso del passato calciomercato, soprattutto nella fase precedente all’arrivo di Wijnaldum e caratterizzata dall’impellente necessità di corroborare la regione centrale non solo con profili di quantità ma anche di qualità. Il futuro del centrocampista figura però di fatto segnato, come riporta il portale Viva Sevilla. A detta di quest’ultimo, infatti, Aouar avrebbe un pre-contratto con il Real Betis, società alla quale era stato vicino già la scorsa estate.

A fare da mediatore sarebbe stato Fekir, uno dei perni della squadra di Pellegrini, che lo avrebbe invitati ad assistere alle partite contro Ludogorets e Girona. Improbabile, dunque, il rinnovo con il club francese, dal quale è stato pian piano relegato a causa dell’infortunio e di un comportamento non molto gradito durante i gironi finali di mercato, quando iniziò a cercare con veemenza delle soluzioni per potersi mettere in gioco con un’altra casacca. Avrebbe già comprato casa, ulteriore dettaglio tutt’altro che trascurabile.