TV PLAY | L’ex non spegne le speranze: “La Roma può dare fastidio”

Roma, sono ore di grande discussione e confronto nella Capitale, alla luce di una sosta lunga quanto destinata a far riflettere. La posizione dell’ex.

Come più volte evidenziato, le aspettative ricucite sugli uomini di Mourinho erano certamente importanti, soprattutto dopo lo status raggiunto in Europa lo scorso 25 maggio e una campagna acquisti che, prima degli infortuni, sembrava aver consegnato al mister di Setubal le giuste pedine per rimpolpare una compagine apparsa ricca di defezioni lo scorso anno.

Roma, Tammy Abraham e José Mourinho
Tammy Abraham e José Mourinho ©LaPresse

In realtà, quello stesso calciomercato, sarà definito dallo stesso José come un “mercatino”, alludendo ai circa 7 milioni di euro spesi dalla Roma nel corso dell’ultima estate, contraddistinta dall’approdo di valevole e funzionali parametri zero. Nella Capitale, giunti a questo punto, si è verificata una vera e propria spaccatura. Certo, sono ben lungi (per fortuna)  tempi difficili e di barriere (anche fisiche) tra le fila dei tifosi, bravi fin qui a palesare una grande unità e vicinanza alla squadra, come manifestato e scritto anche in occasione dell’ultima gara.

Roma, la sentenza di Marco Amelia su Abraham: “Ecco a cosa deve pensare”

Roma-Torino, Tammy Abraham
José Mourinho ©LaPresse

A differenza del passato, però, all’ombra del Colosseo sembrano essere aumentate le domande su Mourinho, considerato dai più come il grande leader e trascinatore della Roma ma non passibile di esenzione totale da responsabilità fin qui imputate soprattutto ai calciatori. Tra i tanti, a generare numerosi dubbi e discussioni c’è stato anche Tammy Abraham, protagonista di un incipit di campionato tutt’altro che nobile. Sul suo conto si è voluto esprimere anche l’ex giallorosso, Marco Amelia, che ha così parlato ai microfoni della trasmissione Twitch di Calciomercato.it, Tv Play.

Conosco bene Abraham, essendo stato con me al Chelsea. Non riuscendo a trovare continuità di gol, vuole fare di più ma deve pensare a ciò che sa fare bene. Domenica ha giocato un po’ deluso dalla mancata convocazione in Nazionale e su di lui Mourinho ha speso parole importanti, ma lo conosce bene. La Roma adesso deve fare il massimo possibile, sperando riesca a mantenere la rosa più possibile in allenamento. Tutti gli infortuni hanno generato difficoltà ma si sono visti anche dei giovani bravi, la Roma può dar fastidio a chi sta davanti. La Champions è un obiettivo per tutte, credo che da gennaio i giallorossi possano dare problemi