Calciomercato Roma, 🚨 svolta immediata: l’addio 👋 è definitivo

Calciomercato Roma, la svolta è immediata: l’addio a gennaio potrebbe essere definitivo. La concorrenza spinge all’acquisto e non alla richiesta di prestito

Potrebbe esserci una svolta nel mercato invernale della Roma. Una di quelle che a Pinto, evidentemente, piacciono, nonostante si tratti di un elemento cresciuto a Trigoria e in generale anche ben visto da Mourinho. Ma questa prima parte di stagione ha raccontato altro: un calciatore che anche se tenuto in considerazione ne spazio ne ha avuto pochissimo. E allora la cessione a gennaio sembra nell’ordine delle cose.

Calciomercato Roma, svolta immediata: l'addio è definitivo
Tiago Pinto ©LaPresse

Ma se si pensava che la Roma potesse cederlo solamente in prestito, le cose potrebbero cambiare immediatamente almeno secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport in edicola questa mattina: secondo il quotidiano, infatti, il Sassuolo potrebbe presentarsi con un’offerta importante per Bove per prenderlo in maniera definitiva e non in prestito.

Calciomercato Roma, il Sassuolo vuole Bove

Calciomercato Roma, svolta immediata: l'addio è definitivo
Bove ©LaPresse

L’interesse dei neroverdi non è una novità nei confronti del centrocampista scuola Roma. La novità sta nel fatto che il Sassuolo lo vorrebbe acquistare e senza passare per il prestito anche per battere la concorrenza importante che c’è attorno alle prestazioni di Bove. Salernitana, Cremonese e soprattutto Lecce hanno chiesto delle informazioni in tempi non sospetti e tutte e tre lo vorrebbero a gennaio ma senza metterci dei soldi in mezzo. Cessione temporanea e poi capire a giugno come muoversi. Tutto questo a quanto sembra il Sassuolo lo vorrebbe evitare, prendendo immediatamente il calciatore e magari chissà, questo potrebbe anche aprire ad un possibile arrivo di Frattesi a Trigoria nel corso dei prossimi mesi.

Insomma, Carnevali fa sul serio e la situazione è in continuo aggiornamento. Sul fatto che Bove sia un elemento corteggiato non ci sono dubbi. Ed è per questo motivo che potrebbe anche essere sacrificato per regalare a Mourinho gente più congeniale al proprio progetto tecnico.