Nagoya-Roma, esordio senza reti in Giappone

Nagoya-Roma, è terminata da poco la prima amichevole della tournee in Giappone degli uomini di Mourinho.

In questa fase di congedo dagli impegni di Serie A a causa dell’interruzione in medias res per il Mondiale in Qatar, i giallorossi, come tante altre realtà calcistiche, hanno deciso di sfruttare le settimane a disposizione per poter coniugare l’esigenza di continuare a stare in gruppo con quella di far crescere il brand e la realtà giallorossa tutta. Un po’come sovente accade durante i ritiri estivi, i giallorossi sono partiti per un’esotica tournee, questa volta in Giappone.

Nagoya-Roma
José Mourinho ©LaPresse

Essa permetterà certamente di aumentare il lustro e l’importanza del brand e la conoscenza di quest’ultimo a livello globale, venendo incontro alle esigenze dei Friedkin. A ciò si aggiunga l’importanza sportiva di eventi del genere, fondamentali per fare gruppo e ricompattare magari una compagine in difficoltà come quella giallorossa, permettendo al contempo a José Mourinho di valutare e monitorare i segnali provenienti dai singoli e dal gruppo.

Nagoya-Roma, il tabellino della gara:

Nagoya-Roma
Tammy Abraham ©LaPresse

La sfida di esordio era in programma contro il Nagoya Grampus, club giapponese con il quale il club dei Friedkin ha sottoscritto una partnership che riguarderà le attività della Prima Squadra ma finalizzata anche alla crescita dei settori giovanili dei due Club. Il fischio di inizio era in programma alle 11.30 e ha subito visto la squadra nipponica produrre alcune difficoltà, soprattutto su calcio di punizione e ripartenze del primo quarto d’ora. L’occasione più importante è capitata a Roger Ibanez al 57esimo, quando il brasiliano ha colpito la traversa.