Calciomercato Roma, Pinto respinge l’assalto: vuole lo scambio

Calciomercato Roma, Tiago Pinto sembra intenzionato a respingere l’assalto: il gm portoghese vuole prima provarci con lo scambio

Intanto c’è da dire che Tiago Pinto sembra avere tutta l’intenzione di voler giocare d’anticipo. Un anticipo non solo verso quelle che potrebbero essere le altre squadre interessate al calciatore, ma anche verso un possibile innesto che, ad un certo momento, sembrava essere posticipato per la prossima estate. In casa giallorossa è evidente che si stiano facendo anche delle valutazioni attorno alle condizioni di Wijnaldum (il suo rientro dovrebbe slittare a febbraio) ed è per questo anche che il gm pensa di fare un colpo in mezzo al campo.

Calciomercato Roma, Pinto respinge l'assalto: vuole lo scambio
Pinto ©LaPresse

Un colpo “scritto” da diverso tempo e che porta il nome di Frattesi. Il centrocampista del Sassuolo è l’obiettivo principale della Roma e Pinto, secondo Il Romanista, vorrebbe provarci, di nuovo, nella prossima finestra di mercato, quella di gennaio, nonostante da quelle parti abbiano fatto sapere, o almeno così si è intuito, che una partenza nei prossimi mesi è da escludere.

Calciomercato Roma, Pinto per Frattesi si gioca il jolly

Calciomercato Roma, Pinto respinge l'assalto: vuole lo scambio
Bove ©LaPresse

E si vuole giocare il jolly Tiago Pinto. La carta “sorridente” potrebbe essere Bove, che come sappiamo è entrato anche nel mirino del Lecce – che fa pressing – ma anche della Salernitana e dello Spezia. Sono comunque soprattutto i pugliesi che lo vorrebbero prendere nelle prossime settimane, ma il gm sembra decisamente intenzionato a respingere l’assalto per cercare di ammorbidire il Sassuolo. La valutazione di Bove è di 8 milioni di euro, una cifra abbastanza importante – calcolando inoltre quello sconto del 30% del quali si sa tutto – per permettere di parlare con Carnevali, direttore generale neroverde, per delle cifre sicuramente più alla portata. L’inserimento del centrocampista giallorosso nella possibile operazione adesso è più di un’idea. Con Mourinho che lo ha impiegato davvero poco nella prima parte della stagione le porte di una cessione sono aperte.