Calciomercato Roma, concorrenza superata: manca solo il sì di Mourinho

La Roma si prepara alla sessione di calciomercato invernale che aprirà a gennaio. Concorrenza superata, adesso manca solo il sì di Mourinho

Un mese esatto e sarà di nuovo, ufficialmente, calciomercato. A gennaio infatti si apriranno nuovamente le porte dei trasferimenti, che porteranno ad acquisti e cessioni in casa Roma, probabilmente con maggiore concentrazione sulla seconda opzione. Nella rosa di Mourinho sono diversi i giocatori che fanno gola ad altri club, specialmente i giovani che si sono messi in mostra.

Calciomercato Roma, concorrenza superata: manca solo il sì di Mourinho
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Proprio uno di questi sembrerebbe aver attirato l’interesse di diverse squadre nel campionato italiano, ma una in particolare sembrerebbe pronta a prenderlo subito. Manca solo il sì di Mourinho per la partenza.

Calciomercato Roma, il Lecce accelera per Bove: la decisione spetta a Mourinho

Calciomercato Roma, concorrenza superata: manca solo il sì di Mourinho
Edoardo Bove, centrocampista della Roma ©LaPresse

Nonostante manchi un mese all’apertura ufficiale, il calciomercato è già entrato nel vivo. In casa Roma dopo l’arrivo di Ola Solbakken dal Bodo/Glimt si pensa anche alle cessioni. A poter lasciare la capitale a gennaio potrebbe essere Edoardo Bove. Il centrocampista classe 2002 è stato lanciato lo scorso anno da Mourinho in prima squadra, ma quest’anno ha collezionato solo 10 presenze tra Serie A ed Europa League, mai da titolare e con una media di 10-15 minuti a partita.

Così a gennaio potrebbe partire in prestito per giocare di più e in pole position sembrerebbe esserci il Lecce. Infatti, secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, il club salentino avrebbe superato la concorrenza degli altri club di Serie A e sarebbe pronto a prendere Bove in prestito con opzione per il riscatto e contro riscatto a favore della Roma. Adesso per la partenza del centrocampista manca solo il sì di Mourinho, che dovrà decidere se dare il via libera o meno all’addio di Bove.