Calciomercato Roma, Mou non torna più indietro: sentenza Pinto

Calciomercato Roma, le possibili svolte alla luce della decisione di José Mourinho. Grana per Pinto: gli scenari.

Archiviato un 2022 chiuso non al meglio, la Roma si sta preparando in vista della ripartenza di una stagione che si preannuncia ancora lunga e piena di impegni per i giallorossi.

Calciomercato Roma, Mou non torna più indietro: risposta lampo Pinto
Tiago Pinto ©LaPresse

Mourinho dovrà essere molto bravo a ricaricare un ambiente che nelle ultime uscite ha mostrato qualche situazione non di certo idilliaca. La situazione accorsa a Karsdorp, sotto questo punto di vista, non può passare affatto sotto silenzio. Le esternazioni pubbliche dello Special One a margine della sfida con il Sassuolo hanno rappresentato un turning point molto importante, contribuendo a rendere di pubblico dominio una situazione che in realtà andava avanti da qualche giorno. Il tecnico lusitano ha messo in evidenza la scarsa abnegazione profusa dal suo terzino nel suo ingresso in campo contro i neroverdi, definendolo “poco professionale”. Non convocato per la sfida contro il Toro, Karsdorp era volato alla volta dell’Olanda, non prendendo parte alla tournée in Giappone.

Calciomercato, Karsdorp-Roma: Mou non ha cambiato idea

Ritornato nella Capitale, Karsdorp è ritornato in gruppo. Con la sessione invernale di calciomercato alle porte, è chiaro le voci riguardanti un suo possibile addio siano di dominio pubblico.

Calciomercato Roma, Mou non torna più indietro: risposta lampo Pinto
Karsdorp ©LaPresse

La volontà della Roma e di Mourinho sarebbe quella di privarsi del calciatore, con il quale la frattura sembra ormai essere irreversibile. Secondo quanto riferito da calciomercato.it, il tecnico lusitano non avrebbe assolutamente cambiato idea. Tuttavia, la società vuole vendere Karsdorp alle sue condizioni: l’opzione legata ad un possibile prestito è da scartare. I capitolini vogliono infatti imbastire una trattativa a titolo definitivo. Qualche sondaggio esplorativo è stato effettuato dalla Juventus che, però, allo stato attuale delle cose non ha ancora affondato il colpo. Alla ricerca di un innesto con cui dar man forte a Cuadrado, Cherubini si è limitato a tastare il terreno in maniera esplorativa, per capire la fattibilità dell’operazione.