Mourinho-Portogallo e doppio incarico: sentenza del grande ex

Mourinho-Portogallo, parola al grande ex. Il suo punto di vista sullo scenario di cui si sta da tempo discutendo all’ombra del Colosseo.

Nella Capitale sono giornate molto particolari, alla luce della prossimità del ritorno di una Serie A divenuta fautrice di plurime delusioni nel corso delle ultime settimane del 2022 calcistico. La sconfitta contro il Napoli, come ricorderete, fu matrice di una lapalissiana involuzione di gioco continuata anche nelle settimane successive, fino agli ultimi sette giorni di campionato.

Mourinho-Portogallo
José Mourinho ©LaPresse

Questi ultimi furono contraddistinti non solo dalla pessima prestazione degli uomini di Mourinho nel sentitissimo derby contro la Lazio di Sarri ma anche da una serie successiva di eventi che certamente non contribuì a chiosare in modo sereno la prima parentesi di campionato. Dopo lo scacco nella stracittadina, la Roma pareggiò infatti con Sassuolo e Torino, al termine di due prestazioni non all’altezza, acuenti il rammarico precedente e la preoccupazione generata dal caso Karsdorp.

Mourinho-Portogallo e sentenza del grande ex: parola a Fabio Capello

Non è un caso, dunque, che anche durante la fase di svolgimento del Mondiale in Qatar l’attenzione rivolta alle questioni giallorosse e a scenari come quello del terzino olandese sia rimasta elevata. Troppo importanti, infatti, le aspettative di inizio anno per credere che la squadra vista fino a quel momento non potesse fare qualcosa in più.

Mourinho-Portogallo
Fabio Capello

Consequenziale, quindi, l’attuale attesa per la ripresa della Serie A, circa la quale ci sono preoccupazioni ma anche speranze, acuite anche dalla possibilità di assistere a migliorie e nuovi approdi tramite l’operato di Tiago Pinto. Il calciomercato invernale resta infatti uno degli argomenti di maggiore interesse ma, sempre senza dimenticare di Karsdorp, c’è anche un’altra questione da tempo stimolante gli interessi dei tifosi giallorossi.

Il riferimento è all’interesse del Portogallo per José Mourinho, in grado di acuire le preoccupazioni e le incertezze circa un futuro figurante ad oggi non proprio roseo o serenissimo. Le ultime notizie hanno però contribuito a lenire il timore di assistere alla possibilità di salutare anzitempo Mourinho o, ancora, di vederlo impegnato nella doppia veste di allenatore di club e CT.

A tal proposito, si è espresso anche il grande ex, Fabio Capello. Questa la sua posizione a “Il Corriere della Sera”. “Non credo accetterà il doppio incarico. So della serietà e dell’attenzione che ci mette, non penso che accetterebbe un incarico del genere. Devi vivere il ruolo di c.t., andare a vedere i giocatori, parlarci”.