Roma, l’annuncio in diretta che fa sognare: “Scudetto? Si può fare”

Roma, l’annuncio in diretta che fa sognare i tifosi. Si parla di scudetto e secondo il calciatore è un progetto che si può fare

In questo momento la Roma pensa ovviamente alla qualificazione alla prossima Champions League. E a nient’altro. Ci sono degli step da tenere in considerazione e in adesso tutti i pensieri sono rivolti a quell’obiettivo. Poi più in là si vedrà, ma pensare allo scudetto, per una società come quella giallorossa, non deve essere utopistico. Insomma, prima o poi l’asticella deve essere per forza alzata.

Roma, l'annuncio in diretta che fa sognare: "Scudetto? Si può fare"
Mourinho ©LaPresse

Anche perché in panchina c’è uno che porta il nome di Mourinho, e in campo ci sono elementi del calibro di Dybala, di Wijnaldum, di Smalling: gente che dovunque è andata ha vinto. Serve però qualcosa, e i Friedkin questo lo sanno bene, per andare a competere con quelle che sono le squadre che in questo momento lottano per il tricolore. Ad annunciare, comunque, che il progetto è fattibile, ci ha pensato il portiere Emiliano Viviano.

Roma, le parole di Viviano

L’estremo difensore è intervenuto durante la diretta Twitch di calciomercato.it in onda su TVPLAY. Ed ecco quelle che sono state le sue parole. “E’ un progetto che si può fare, basti vedere cosa sta facendo il Napoli di recente o cosa ha fatto il Milan. Ora ci sono anche delle big che hanno qualche difficoltà economica, non lo vedo come qualcosa di impossibile anche se alla Roma mancano ancora un bel po’ di cose.

Roma, l'annuncio in diretta che fa sognare: "Scudetto? Si può fare"
Mourinho ©LaPresse

“Ci sono giocatori forti, ma meno forti di altre squadre, già dietro senza un centrale c’è qualche problema. Sulle fasce Spinazzola viene da un infortunio grave, Zalewski è molto giovane, qualcosa ancora gli manca, credo ci siano 4 o 5 squadre attualmente più forti”. Sì, ci sono le squadre più forti  le questo lo sappiamo, ma con qualche innesto mirato allora le cose possono cambiare. Parlare di scudetto alla Roma non deve essere più una cosa così, detta a caso.