Calciomercato Roma, rinnovo bloccato: clausola folle nel contratto

La questione rinnovi è sempre molto delicata. Il prolungamento del contratto al momento è bloccato, ma la clausola da inserire è folle

Il calciomercato invernale sta per aprirsi, il lavoro di Tiago Pinto non si ferma per trovare nuovi innesti che possano apportare migliorie alla rosa di José Mourinho. Per il general manager giallorosso non sarà semplice mettere a segno colpi in entrata, visti anche i paletti imposti dall’Uefa. Così si continua con la strategia dell’uno esce ed uno entra.

Calciomercato Roma, rinnovo bloccato: clausola folle nel contratto
Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

Nel frattempo Tiago Pinto ragiona anche in chiave futura, non solo per gli acquisti di gennaio. Tra gli osservati ci sarebbe anche un centrocampista uruguaiano convocato al Mondiale in Qatar appena terminato. Il rinnovo con il club è in una fase di stallo, ma il club vorrebbe inserire una clausola folle.

Calciomercato Roma, stallo nel rinnovo di Ugarte: lo Sporting vuole alzare la clausola

Con José Mourinho in panchina e Tiago Pinto come general manager è inevitabile che il mirino della Roma spesso si sposti in Portogallo. L’estate scorsa uno dei nomi accostati ai giallorossi è stato quello di Manuel Ugarte, centrocampista classe 2001 dello Sporting Club de Portugal.

Calciomercato Roma, rinnovo bloccato: clausola folle nel contratto
Manuel Ugarte ©LaPresse

Nonostante un contratto fino al 2026, il club portoghese vorrebbe blindarlo con il rinnovo di contratto. Secondo quanto riportato da ‘Record’, il rinnovo di Ugarte al momento sarebbe in fase di stallo, con l’entourage del giocatore che chiederebbe di raddoppiare l’ingaggio. All’interno del contratto c’è inoltre una clausola rescissoria da 60 milioni di euro, che il club vorrebbe alzare a 80 milioni. Di certo la clausola rescissoria attuale, ma soprattutto in caso di rinnovo, allontanerebbe le pretendenti, tra cui la Roma. Ma per ora il rinnovo è bloccato.