Milan-Roma, emergenza totale Pioli: domani si opera

Intervento chirurgico necessario ed emergenza totale in attacco: c’è la lesione, tutti gli aggiornamenti in vista del delicato Milan-Roma in programma l’otto gennaio.

Il nuovo anno porta con sé ricordi e buoni propositi, nonché la consapevolezza di dover provare a imparare dal passato per evitare di imbattersi nuovamente in scenari non graditissimi già vissuti e affrontati. Questo in ogni aspetto e manifestazione della vita, anche da un punto di vista sportivo e calcistico.

Milan-Roma
Stefano Pioli ©LaPresse

Come ognuno di noi, anche i singoli club sono forse in queste ore in una fase di profonda riflessione, iniziata certamente non oggi ma contraddistinta dall’anelito al voler crescere e migliorare, evitando le infelici reminiscenze e al contempo cercando di emulare quanto di buono fatto in passato. Abbiamo sovente sottolineato come il calciomercato avrà una certa valenza e ingerenza nelle prossime settimane, durante le quali direttori come Tiago Pinto e colleghi dovranno cercare di garantire ai rispettivi mister gli strumenti giusti per catalizzare nel migliore dei modi il percorso del nuovo anno.

In casa Roma, sono certamente plurimi gli aspetti da analizzare e affrontare, anche e soprattutto alla luce delle non poche difficoltà palesate dalla squadra nel corso delle ultime settimane del 2022 calcistico, generatrici non solo di delusioni sul campo ma anche di scenari destinati ad avere ingerenza anche sulla suddetta campagna acquisti invernale.

Emergenza totale per Pioli: infortunio per Rebic e non solo

In attesa di comprendere quelle che saranno le decisioni di Pinto e Mourinho, non sfuggano intanto le non poche novità che tangono anche il mondo Roma. La squadra è infatti attesa il prossimo 4 gennaio dal non poco delicato impegno interno contro il Bologna, quattro giorni dopo il quale ci sarà la trasferta di San Siro contro il Milan.

Milan-Roma
Ante Rebic ©LaPresse

I campioni di Italia in carica hanno fin qui percorso un cammino felice ma meno brillante del previsto, anche a causa di un Napoli apparso inarrestabile e distante molto più di quanto si potesse credere a inizio anno. Senza credere che questo possa rappresentare una sorta di conforto o giustificazione ad eventuali atteggiamenti di sottovalutazione dell’avversario, ricordiamo come Pioli sia alle prese con diverse problematiche.

Come riferito da “La Gazzetta dello Sport”, i rossoneri vivono attualmente una vera e propria emergenza in attacco, a causa della lesione ad un muscolo adduttore rimediata da Ante Rebic nell’amichevole con il PSV il 30 dicembre. La prognosi non è ancora certa ma potrebbe volerci poco meno di un mese per un suo rientro. A ciò si aggiunga lo stop di Origi e le ormai note condizioni di Ibrahimovic, per il cui rientro bisognerà attendere un’altra manciata di settimane.

Giroud è da poco rientrato dal Mondiale e potrebbe essere chiamato al dover fare gli straordinari (anche se Pioli potrebbe non snobbare l’ipotesi De Ketelaere falso nove). La lussazione richiedente intervento chirurgico nella giornata di domani per Ballo-Touré complica ulteriormente lo scenario.