Terremoto Juventus, allarme ufficiale targato FIFA: “Deve vendere”

Allarme in casa Juventus dopo le parole ufficiali del membro del consiglio della FIFA per l’Uefa. Ecco le parole che fanno tremare Allegri ed i tifosi

Nuovo scossone in casa Juventus, le parole del membro FIFA fanno tremare i tifosi bianconeri. L’organismo che amministra il calcio esce allo scoperto sul futuro della squadra torinese anche in ottica calciomercato. Ecco le parole del membro del consiglio FIFA per l’Uefa, che lancia un allarme in ottica calciomercato e conti per la Juventus dopo quanto successo ai vertici della società bianconera.

Terremoto Juventus, allarme ufficiale targato FIFA: "Deve vendere"
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus ©LaPresse

Riflettori puntati sul futuro della Juventus, dopo la scossa che ha visto i vertici della dirigenza dimettersi insieme al presidente Andrea Agnelli. L’ormai ex patron bianconero non è più alla giuda della società torinese, ora si attendono gli sviluppi delle indagini della Procura contro la Juventus. La giustizia ha messo nel mirino le manovre finanziare del club bianconero, si attendono sviluppi ed eventuali sanzioni. Nel frattempo dalla Fifa giunge un allarme che spaventa i tifosi bianconeri, con in testa il tecnico Massimiliano Allegri.

Scossone Juventus, Christillin lancia l’allarme in casa FIFA

A parlare è stata Evelina Christillin, membro del consiglio della Fifa per l’Uefa. La dirigente, tifosa bianconera, è intervenuta ai microfoni di Radio Anch’io Sport su Rai Radio. La Christillin ha allontanato ogni ipotesi di guida della società bianconera, poi ha lanciato un allarme.

Terremoto Juventus, allarme ufficiale targato FIFA: "Deve vendere"
Evelina Christillin, membro del consiglio della Fifa per l’Uefa ©LaPresse

Ecco le parole della Christillin: Prima di tutto è giusto che la proprietà rimetta a posto i conti, è l’obiettivo primario. Per questo motivo non credo ci sarà un gran mercato, o saranno parametri zero o non si può spendere. Investire sui giovani non solo è una cosa positiva ma è anche una necessità. Non solo non si potrà comprare, ma temo bisognerà anche vendere” Sul tecnico della Juve ed il futuro scenario della squadra bianconera: “Il progetto lasciato completamente nelle mani di Allegri sarà al risparmio: bisognerà fare fuoco con la legna che si ha, che è una buona legna, ancora un po’ verde, ma legna.