Roma, l’ex giustifica Abraham: “Ecco perché fa fatica a segnare”

Il grande ex giallorosso ha voluto parlare del delicato momento dell’attaccante Tammy Abraham che non sta brillando per freddezza sotto porta<./strong>

Una stagione al di sotto delle aspettative quella della Roma, o almeno fino ad oggi. I media in estate avevano azzardato molto sulla squadra di Mourinho, arrivando a definirla una rosa quasi da Scudetto, ma così non è stato, almeno per ora. Parlare di vittoria del campionato ai più realistici sembrava un’utopia, tuttavia in molti si sarebbero aspettati qualcosa in più, soprattutto dal punto di vista del gioco.

Roma, l'ex giustifica Abraham: "Ecco perché fa fatica a segnare"
Tammy Abraham attaccante Roma ©Ansafoto

La Roma fa fatica a fare gol, fa fatica a mettere in condizione gli attaccanti di segnare e la colpa è ricaduta anche sul tecnico portoghese, accusato di non saper dare un gioco alla squadra. Ovviamente quando si rende al di sotto delle aspettative è giusto che il peso ricada sulle spalle dei più “forti” e dei più carismatici, ma andando ad analizzare a fondo i numeri della stagione i problemi non si limitano alla mancanza di gol.

Con soli 19 gol fatti e 14 subiti subiti in appena 16 giornate di campionato a preoccupare è anche la tenuta difensiva visto che ad oggi questa squadra subisce praticamente un goa a partita. Ecco che dunque i riflettori si potrebbero spostare verso un altro reparto, ovvero il centrocampo, incapace di legare la manovra e di garantire il giusto apporto sia in fase difensiva che offensiva, che combinato ad un momento di appannamento dell’attaccante Tammy Abraham non hanno messo la rosa nelle migliori condizioni.

Proprio dell’attaccante inglese ha parlato un grande ex di Trigoria che ha voluto spiegare il suo punto di vista riguardo il momento no del centravanti, ecco le sue parole.

Roma, l’ex fa il punto su Abraham: “Ecco perché fa fatica a segnare”

La prima stagione in giallorosso aveva consegnato alla Roma un attaccante da quasi 30 goal stagionali, cosa che è sempre un po’ mancata al club in tempi recenti, fatta eccezione per la stagione in cui Edin Dzeko che in un’occasione riuscì addirittura a superare le 30 marcature.

L’avvio di questo secondo anno in giallorosso invece ci ha mostrato un Abraham completamente cambiato, soprattutto dal punto di vista realizzativo, con le sole 4 marcature stagionali ed una grande difficoltà a trovare la migliore condizione psico-fisica. Questo lo ha posto al centro delle critiche dei tifosi e della stampa, ma a spezzare una lancia in suo favore ci ha pensato Christian Panucci, grande ex sia del Milan che della Roma.

Christian Panucci ©Ansafoto
Christian Panucci ©Ansafoto

Quando gli hanno chiesto se fosse sorpreso del delicato momento dell’attaccante l’ex difensore ha risposto così:“È giovane, può capitare. D’altronde è vero che spesso gioca lontano dalla porta e quindi fa più fatica a segnare”.

Secondo Panucci le colpe vanno dunque condivise con tutta la rosa che, come già detto, non lo mette in condizione di rendere al meglio e di fare quei gol che ha dimostrato avere nel suo palmares.