Calciomercato Roma, addio e domino lampo: Pinto e la Juve al palo

Calciomercato Roma, la possibile cessione che crea i presupposti per nuovo scenari: anche i bianconeri in allarme.

Archiviata la sfida di San Siro contro il Milan, per la Roma è già tempo di proiettare lo sguardo ai prossimi impegni di campionato. Intanto Tiago Pinto sta scandagliando il terreno alla ricerca di soluzioni intriganti.

Calciomercato Roma, addio e domino lampo: Pinto e la Juve al palo
Max Allegri ©LaPresse

Soprattutto in difesa potrebbero crearsi le condizioni propizie per un eventuale blitz. Le situazioni legate a Kumbulla e Smalling, del resto, potrebbero imporre scelte immediate. Non è un caso che il GM della Roma abbia da tempo sondato il terreno, sedendosi a vari tavoli. Uno dei profili accostati con maggiore insistenza alla Roma è quello di Evan N’Dicka, centrale classe ’99 in forza all’Eintracht Francoforte che non ha ancora rinnovato il suo contratto in scadenza nel 2023.

Calciomercato Roma, effetto domino Maguire: nuova svolta per N’Dicka?

Sebbene il club tedesco stia provando in tutti i modi a convincere N’Dicka a firmare il rinnovo, al momento le chances di una permanenza del centrale difensivo francese con la maglia dell’Eintracht sembrano essere al momento piuttosto scarse. Prova ne sia la folta concorrenza che si è venuta a creare in queste settimane. Accostato a Juventus, Milan, Barcellona, Arsenal, Roma, Psg, Arsenal e Manchester United, N’Dicka fa gola insomma a mezza Europa.

Calciomercato Roma, addio e domino lampo: Pinto e la Juve al palo
Maguire ©LaPresse

Fino a poche ore fa si pensava che lo United non potesse fare irruzione con convinzione per N’Dicka. Secondo quanto riferito da Talk Sport, però, l’Aston Villa sarebbe ritornato a bussare con una certa insistenza alla porta dello United per capire la fattibilità dell’operazione Maguire. Sebbene i “Red Devils” non avessero esternato il desiderio di cedere il centrale inglese a stretto giro di posta, non è escluso che a quel punto possano ritornare con insistenza alla porta dell’entourage di N’Dicka.