Calciomercato Roma, nuovo summit: sconto a una condizione

Potrebbe essere la settimana decisiva per il futuro dell’attaccante: summit con la Roma per definire la trattativa per il bomber

Il calciomercato della Roma potrebbe subire una svolta in questa nuova settimana. Dopo la partita al cardiopalma di ieri contro il Milan, dove i giallorossi hanno rimontato due gol ai rossoneri nel finale, Tiago Pinto deve tornare a lavorare in chiave calciomercato, visto che a disposizione ci sono solo tre settimane per sistemare diverse situazioni all’interno della rosa tra acquisti e cessioni.

Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

In particolare il general manager giallorosso dovrà cercare una sistemazione per diversi giocatori in uscita che non fanno più parte del progetto di Mourinho. Questa potrebbe essere la settimana decisiva per il futuro di Eldor Shomurodov, ormai fuori dalle rotazioni del tecnico. Nuovo summit che potrebbe portare alla svolta.

Calciomercato Roma, settimana della svolta per Shomurodov: tra diritto e obbligo di riscatto

Il futuro di Eldor Shomurodov sembrerebbe ormai essere segnato. L’attaccante uzbeko non rientra nei piani di Mourinho da inizio stagione, vista la presenza di Andrea Belotti nel reparto offensivo oltre che del titolare Tammy Abraham, tornato ieri al gol contro il Milan.

Eldor Shomurodov, attaccante della Roma ©LaPresse

Si continua comunque a lavorare per trovare una sistemazione al bomber ex Genoa. Secondo quanto riportato da ‘Tuttosport’ questa potrebbe essere la settimana decisiva per il suo passaggio al Torino. Un nuovo summit con Vagnati, Tiago Pinto e l’entourage del giocatore sarebbe già previsto, per provare a sbloccare la trattativa. L’offerta del Torino sarebbe di prestito con diritto di riscatto, ma la Roma vorrebbe l’inserimento dell’obbligo. Come riporta il quotidiano, l’inserimento dell’obbligo però potrebbe portare a un leggero calo del prezzo del riscatto, che andrebbe al di sotto dei 10 milioni di euro. La Roma però così facendo avrebbe la sicurezza di liberarsi dei 3 milioni di ingaggio di Shomurodov, che al momento sarebbero soldi sprecati visto che sono spesi per un giocatore che rimane in panchina. Dunque questa potrebbe essere la settimana decisiva in cui le due squadre potrebbero trovare un accordo. Finalmente potrebbe risolversi il caso Shomurodov, che già la scorsa estate fu vicino all’addio.