Scontri tra tifosi di Napoli e Roma: la ricostruzione del questore di Arezzo

La giornata di ieri è stata macchiata da un violento episodio accaduto in autostrada. La ricostruzione ufficiale degli scontri tra romanisti e napoletani

Increscioso episodio accaduto sull’autostrada A1 nella giornata di ieri. Ci sono stati scontri tra tifosi della Roma e sostenitori del Napoli. Entrambe le squadre erano attese da gare in trasferta al nord. Nei pressi dell’autogrill di Badia al Pino, tristemente già noto per l’omicidio di Gabriele Sandri, c’è stato un violento contatto tra le due tifoserie. Ecco la ricostruzione ufficiale da parte del questore di Arezzo.

Scontri tra tifosi di Napoli e Roma: la ricostruzione del questore di Arezzo
Polizia di Stato ©LaPresse

La domenica dell’8 gennaio non sarà ricordata solo per le appassionanti sfide sportive in Serie A. La giornata di ieri è stata infatti macchiata da un fatto violento, accaduto sull’autostrada A1. Intorno all’ora di pranzo ci sono stati violenti scontri che hanno coinvolto le tifoserie di Roma e Napoli. Le tifoserie delle due squadre viaggiavano verso il nord Italia, quella giallorossa per raggiungere Milano, quella partenopea Genova. Nei pressi dell’autogrill Badia al Pino il violento scontro, ecco la ricostruzione ufficiale effettuata dal questore di Arezzo, Maria Luisa Di Lorenzo. Ecco la ricostruzione del violento episodio effettuata nella diretta Twich di TV PLAY su Calciomercato.it

Scontri in autostrada tra tifosi di Roma e Napoli: parla il questore di Arezzo

Il questore ricostruisce l’episodio di violenza: “E’ stato meno drammatico dell’episodio Sandri, però allo stesso modo, nell’ordine della sicurezza pubblica, i fatti sono gravi. Una serie di minivan con tifosi napoletani sono entrati nell’area di servizio, parliamo di circa 200 tifosi, stazionando nell’area di servizio, dove come questore avevo predisposto un servizio.”

Scontri tra tifosi di Napoli e Roma: la ricostruzione del questore di Arezzo
Forze dell’ordine italiane ©LaPresse

Il questore di Arezzo continua: “Da segnalazione della DIGOS, che seguiva i tifosi romanisti, abbiamo pensato che i tifosi romanisti fermi a Montepulciano una volta arrivati potessero creare problemi ed è quello che è successo. Una volta transitati i tifosi romanisti hanno iniziato a lanciare oggetti contundenti ai tifosi della Roma di passaggio.” 

Il momento dello scontro: “Una volta transitati i tifosi romanisti hanno iniziato a lanciare oggetti contundenti ai tifosi della Roma di passaggio, che si sono fermati e hanno a loro volta iniziato a lanciare oggetti contundenti di cui erano in possesso, tra cui estintori e bombe carta.” Il verdetto su quanto accaduto: “Dalle nostre fonti informative parliamo più di un appuntamento, diciamo che entrambe le tifoserie sapevano dal tam tam dei social che si sarebbero potuti incontrare in un determinato autogrill.”