Calciomercato Roma, il tesoro di Mourinho: nuova missione al via

Calciomercato Roma, il tesoro di Mourinho: nuova missione al via per il tecnico portoghese. Si parte con la sfida al Genoa di domani sera

Non c’è tempo per riposare. Domani sera la Roma torna in campo, davanti ai quasi 60mila dell’Olimpico, contro il Genoa di Alberto Gilardino, squadra di Serie B, che è l’ostacolo da superare per andare avanti in Coppa Italia. Un obiettivo della squadra giallorossa.

Calciomercato Roma, il tesoro di Mourinho: nuova missione al via
Mourinho ©LaPresse

Tralasciando il discorso di uno stadio pieno per una sfida di giovedì sera, alle 21, contro una formazione di categoria inferiore – c’era il “rischio” Spal, comunque, che avrebbe potuto far tornare De Rossi a casa sua – quella di domani sera sarà una partita che la Roma vuole vincere senza grossi patemi d’animo. La Coppa, come detto, è un trofeo da vincere anche se nel tabellone gli uomini di Mourinho sono dalla parte di Napoli e Milan. Non sarà semplice insomma.

Calciomercato Roma, la nuova missione dello Special One

Ma il turno di domani è fondamentale. E nessuno vuole rischiare nemmeno di fare figuracce. Ecco perché lo Special One farà poco turnover secondo il Corriere dello Sport in edicola questa mattina e potrebbe anche regalare qualche debutto a qualche altro gioiello del vivaio. Oltre a Solbakken, che andrà in panchina, e che potrebbe bagnare la sua prima presenza in giallorosso dopo una lunga attesa.

Calciomercato Roma, il tesoro di Mourinho: nuova missione al via
Solbakken, domani potrebbe esordire con la maglia della Roma ©LaPresse

Tra i tanti giovani che fino al momento Mou ha lanciato – da Felix a Zalewski, da Bove a Volpato, fino a Tahirovic e Faticanti, tutta gente che ha portato e che potrebbe portare soldi nelle casse giallorosse – domani sembra essere arrivato anche il turno dell’attaccante polacco Jordan Majchrzak, che Mou ha già portato in Prima Squadra. Non avendo avuto dal mercato gli uomini richiesti, lo Special ha fatto di necessità virtù nel corso di questo anno a mezzo regalando la gioia della “prima” a diversi “bambini”. E questi giovani, come detto, potrebbero anche tornare utili a Pinto in quelle operazioni di mercato che si potrebbero concludere inserendo una contropartita tecnica.