Calciomercato Roma: “Prendetemi Abraham”, altro che Mudryk

Calciomercato Roma, l’annuncio arriva dalla Premier League e scuote i giallorossi: “Prenderei Abraham”

Il nome di Abraham circola sempre in Premier League. Il giocatore inglese, che la Roma ha preso un anno e mezzo fa dal Chelsea, nonostante non stia vivendo una stagione bellissima, piace e fa gola a tanti. Soprattutto all’Arsenal, che punta a rivincerla, dopo tanto tempo, quella Premier.

Calciomercato: "Prenderei Abraham", l'annuncio scuote la Roma
Tammy Abraham ©LaPresse

I Gunners sono primi in classifica ma devono fare i conti, come vi abbiamo già raccontato, con l’infortunio di Gabriel Jesus che ha messo nei guai Arteta. Che, dal propri canto, starebbe cercando di cautelarsi con l’arrivo di Mudryk, elemento che era stato accostato anche alla Roma. Ma questo potrebbe non bastare, ecco perché, da quelle parti, si parla ancora di Tammy.

Calciomercato, il consiglio di Campbell

Kevin Campbell, ex attaccante dell’Arsenal, è intervenuto anche sulla questione, parlando a football365.com. E ha dato un consiglio ad Arteta, vale a dire quello di prendere Abraham già in questa sessione di mercato.

Calciomercato: "Prenderei Abraham", l'annuncio scuote la Roma
Tiago Pinto ©LaPresse

“Credo possa essere una buona operazione” ha detto Campbell, che ha sottolineato come in questo momento così importante i Gunners devono fare davvero di tutto per cercare di rimanere davanti fino al termine del campionato. Come sappiamo, il Chelsea, che ha ceduto il giocatore alla Roma, ha un diritto di recompra alla fine della stagione di 80 milioni di euro, una cifra che non sembra vogliano spendere da quelle parti per Abraham. Un pericolo in meno per Tiago Pinto, che ovviamente vorrebbe trattenere il giocatore nonostante un periodo un po’ così. Certo, Tammy con la rete di San Siro all’ultimo secondo contro il Milan spera di essersi messo alle spalle il momento negativo, ma ieri contro il Genoa in Coppa Italia ha avuto di nuovo delle difficoltà. Si sperano anche in questo caso passeggere, anche perché la Roma e Mourinho hanno bisogno di lui nella seconda parte di stagione per centrare la qualificazione alla Champions League. E magari chissà, anche andare in fondo in Europa League.