Umiliazione bianconera: “La Juve ha un fantasma”

Juventus, la sentenza nei confronti di un calciatore di Massimiliano Allegri è senza appello: “Da 5 anni è un fantasma”

La legnata di ieri sera contro il Napoli potrebbe lasciare degli strascichi importanti in casa Juventus. Sulla classifica la vittoria degli azzurri di Spalletti ha colpito, visto che sono dieci adesso i punti di vantaggio. Ma potrebbe farlo soprattutto sotto il profilo morale di una squadra che adesso si ritrova a leccarsi le ferite.

Juventus, "Da 5 anni è un fantasma": la sentenza è senza appello
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus ©LaPresse

Tutte le certezze che le otto vittorie di fila avevano portato sono state distrutte da Osimhen e compagni che hanno banchettato sui resti di una squadra, quella bianconera, che praticamente ha giocato solamente per pochi minuti. Quelli che hanno permesso a Di Maria di accorciare la distanze e poi che hanno fatto sì che Meret alla fine del primo tempo chiudesse a doppia mandata la propria porta mandando poi in cassaforte la sfida. Nel secondo tempo la Juve è crollata sotto tutti gli aspetti e la sensazione è che il Napoli abbia deciso di tirare i remi in barca. Altrimenti sarebbe anche potuta finire con un risultato tennistico. Vabbè, poco cambia: cinque sberle sono sempre cinque sberle da incassare.

Umiliazion bianconera, la sentenza su Pogba

Ovviamente il tema ha tenuto banco questa mattina sui giornali e anche sulle frequenze radiofoniche. Ci si  è interrogati su quello che potrebbe essere il futuro della squadra di Allegri e anche sugli infortuni che sicuramente hanno contraddistinto la stagione. Uno su tutti quello di Pogba, che ancora non ha debuttato.

Juventus, "Da 5 anni è un fantasma": la sentenza è senza appello
Pogba, ancora non ha debuttato in questa stagione ©LaPresse

Certo, a sentire Focolari a Radio Radio i tifosi della Juventus non possono di certo stare tranquilli: “Pogba sono 5 anni che è un fantasma. Perché la gente deve pensare che rientra lui e cambia tutto. Sono 5 anni che non è più il giocatore che era“. Il verdetto in poche parole non lascia davvero spazio a nessun commento e getta ulteriori ombre su quello che sarà il futuro della Vecchia Signora. Una squadra ammazzata da una prestazione esaltante del Napoli che anche se avesse avuto Pogba, almeno secondo quanto detto da Focolari, non avrebbe avuto scampo ugualmente. Ovvio comunque pensare che qualcosa con il francese in campo sarebbe potuta cambiare. Ma è altrettanto ovvio sottolineare che la prestazione del Napoli è stata sontuosa. E siccome un uomo non può cambiare le sorti di un gruppo, rimane la sconfitta pesantissima che ha chiuso il campionato dei bianconeri.