Calciomercato Roma, binario Torino-Lione: ultima chiamata o restano a piedi

Si infiamma il calciomercato della Roma, con le prossime ore che potrebbero essere decisive per la chiusura di alcuni importantissimi affari.

La stagione della Roma procede su un binario ancora difficile da decifrare. La vittoria in Coppa Italia con il Genoa, e l’eliminazione del Milan per mano del Torino, potrebbero aver rilanciato le ambizioni della rosa, in quanto rimarrebbe solo il Napoli (tra le squadre di vertice) e separare i giallorossi da un’eventuale finale.

Calciomercato Roma, Torino-Lione ultima chiamata: possono restare a piedi
Tiago Pinto ©Ansafoto

Una competizione troppo spesso “ignorata” che può valere non solo un trofeo, ma anche la possibilità di giocarsi la finale di Supercoppa contro la vincente del titolo di Serie A. Arrivare fino in fondo nella coppa nazionale potrebbe essere l’unico modo per salvare la faccia nel caso di un mancato aggancio alla zona Champions, risultato difficilmente alla portata.

Mourinho questo lo sa e non perde mai occasione per rimarcarlo in conferenza stampa, lanciando più di qualche frecciatina a Pinto, secondo il quale la rosa a disposizione del tecnico sarebbe da quarto posto. La società ha fatto il possibile per accontentare l’allenatore, ma complici gli infortuni purtroppo non è bastato e adesso l’unico modo per cercare di piazzare un ulteriore acquisto passa per la cessione degli esuberi.

Calciomercato Roma: Torino-Lione ultima chiamata

Come se non bastassero gli infortuni a compromettere una stagione complicata ci ha pensato anche Rick Karsdorp. L’olandese dopo la partita con il Sassuolo era finito nell’occhio del ciclone a causa di alcune accuse pesanti che gli aveva rivolto José Mourinho.

Calciomercato Roma, Torino-Lione ultima chiamata: possono restare a piedi
Rick Karsdopr ©Ansafoto

Questo ha portato ad una spaccatura, a seguito della quale si dovrebbe arrivare alla cessione dell’olandese già in questa finestra di mercato. A fargli compagnia nella lista degli esuberi c’è l’attaccante Eldor Shomurodov, arrivato tra lo scetticismo generale soprattutto a causa dell’elevato costo del cartellino.

Il mercato in entrata passa dunque attraverso le loro cessioni, con l’attaccante che è sempre più vicino al Torino (c’è già l’accordo tra giocatore e società), che però nell’affare non vorrebbe inserire l’obbligo di riscatto ma solo un eventuale diritto, cosa che non convince la Roma.

Diverso è il discorso per il terzino, per il quale Pinto sembrerebbe disposto a scendere a compromessi attraverso appunto la formula del prestito senza eventuali obblighi ma con diritto di riscatto vincolato a condizioni facili, a patto che non si parli di prestito secco.

Per il giocatore la richiesta è di circa 10 milioni di euro e tra i possibili acquirenti come riporta “Il Messaggero” c’è il Lione.

Nel caso di un mancato trasferimento entrambi rischiano di rimanere ancora di più ai margini della squadra, finendo fuori dalla lista per l’Europa a favore di Wijnaldum e del nuovo arrivato Solbakken, che scalpita in attesa dell’esordio con questa maglia. Mourinho senza freni: ultimatum e doppia esclusione per Karsdorp e Shomurodov che ormai non rientrano più nei piani.