Roma-Fiorentina, Zaniolo non convocato: motivo svelato

Roma-Fiorentina, Nicolò Zaniolo non è nella lista dei convocati per l’importante partita di Serie A in programma stasera all’Olimpico: motivo svelato.

La Roma stasera contro la Fiorentina giocherà una partita di fondamentale importanza per la classifica di Serie A. La sconfitta della Juventus contro il Napoli e il mezzo passo falso del Milan a Lecce danno l’occasione di accorciare su due dirette concorrenti nella lotta per la qualificazione alla prossima Champions League.

Roma-Fiorentina, Zaniolo non convocato: motivo svelato
Zaniolo©LaPresse

L’allenatore José Mourinho sembrava intenzionato a schierare nuovamente i Fab Four dall’inizio, ovvero Nicolò Zaniolo, Lorenzo Pellegrini, Paulo Dybala e Tammy Abraham.

Come spesso capitato nel corso di questa stagione però, c’è da fare i conti con le condizioni fisiche dei calciatori sopra citati. In questo caso il dubbio principale riguardava il capitano, uscito malconcio dalla partita di Coppa Italia. Contro il Genoa Pellegrini era infatti stato sostituito a causa di un problema fisico: escluse lesioni, c’è comunque un provino da sostenere per capire se sarà o meno della partita.

Roma-Fiorentina, Zaniolo salta la partita per virus intestinale

Alcuni quotidiani oggi in edicola avevano invece messo in discussione la titolarità di Nicolò Zaniolo. Dopo le polemiche per i presunti fischi dopo la sostituzione in Roma-Genoa e la successiva polemica a distanza tra l’allenatore José Mourinho e Vincent Candela, la domanda sulla presenza in campo era dovuta più che altro allo scarso rendimento delle ultime due partite.

Roma-Fiorentina, Zaniolo non convocato: motivo svelato
José Mourinho ©Lapresse

La verità la sapeva solo Mourinho, ma alla fine Zaniolo non giocherà comunque la partita. Zaniolo non figura nella lista dei convocati a causa di un’influenza intestinale.

Stop forzato ma naturalmente non lungo, tornerà a disposizione per la prossima partita contro lo Spezia in programma il 22 gennaio.

A questo punto sarà ancora più importante il recupero di Pellegrini, con l’inserimento in mezzo al campo di uno tra Tahirovic e Bove al fianco di Cristiante. Senza dimenticare Matic, apparso in crescita nell’ultimo periodo.