Calciomercato Roma, rinnovo e clausola Dybala: ecco la nuova scadenza

Calciomercato Roma, rinnovo e clausola Dybala: Pinto accelera e apre la trattativa. Ecco la nuova scadenza

Non c’è tempo per pensarci, non ce ne può essere. Paulo Dybala ha dimostrato ancora una volta di essere il miglior colpo della Roma nella passata estate. E adesso la Roma lo deve blindare. Subito.

Calciomercato Roma, rinnovo e clausola Dybala: Pinto accelera e apre la trattativa. Ecco la nuova scadenza
Paulo Dybala, ieri di nuovo decisivo con una doppietta ©LaPresse

Al momento la Joya ha un contratto in scadenza nel 2025 e inoltre c’è una clausola che gli potrebbe permettere di andare via qualora qualcuno si presentasse con un’offerta di 20 milioni di euro. Un rischio per Pinto e per i Friedkin, che vedono nell’argentino la luce. Così lo ha descritto anche Mourinho, che lo ha incensato anche dopo il gol contro il Genoa in Coppa Italia: “Ha un profumo diverso” ha detto lo Special One. Sì, Dybala ha qualcosa di magico e adesso che si sta affinando l’intesa con Abraham, nulla è precluso a questa Roma.

Calciomercato Roma, la situazione Dybala

Ci sono delle novità, a quanto pare, anche sul fronte rinnovo. Almeno queste sono le indicazioni che arrivano in questo momento, con la società che sarebbe pronta ad aprire la trattativa per estendere l’accordo con il giocatore. Un accordo che potrebbe arrivare fino al 2026 con un annesso aumento dello stipendio.

Calciomercato Roma, rinnovo e clausola Dybala: Pinto accelera e apre la trattativa. Ecco la nuova scadenza
Abraham con Dybala, l’inglese gli ha fornito due assist ©LaPresse

Sei milioni di euro netti a stagione in primis. Ma poi anche eliminare quella clausola che non fa di certo dormire sonni tranquilli ai tifosi giallorossi. E nemmeno a Pinto e men che meno ai Friedkin e a Mourinho. Insomma, si vuole accelerare e per farlo serve un sacrificio economico. Ma questo Dybala, decisivo, che inebria l’Olimpico di un profumo che fa girare la testa come le sue giocate, lo merita. La notizia è stata riportata da Nicolò Schira.