Calciomercato Roma, la rivoluzione è doppia: attacco ribaltato

Calciomercato Roma, la rivoluzione è doppia e l’attacco è ribaltato. Ecco quello che potrebbe succedere nelle ultime settimane di trattative

Una doppia rivoluzione. Sì perché toccherebbe entrambe le squadre, non solo la Fiorentina, che ha in mente di fare compere in attacco, ma anche la Roma che invece lì, sulla prima linea, potrebbe cedere due elementi e non solo uno. Perché se fino ad ora si è fatto con insistenza il nome di Shomurodov in uscita, potrebbe entrarci anche Belotti in qualche operazione.

Calciomercato Roma, la rivoluzione è doppia: attacco ribaltato
Pinto e Mourinho – Asromalive.it

Il doppio intreccio in questo caso – secondo quanto riportato da La Nazione – ci potrebbe essere con la Fiorentina, che domenica scorsa è caduta all’Olimpico sotto i colpi di Dybala. Si parla infatti di una doppia possibile partenza: quella di Jovic e anche quella di Cabral che sarebbe entrato nel mirino della Cremonese di Ballardini. E a chi guarderebbe Commisso per rimpiazzare i due? Proprio in casa giallorossa.

Calciomercato Roma, la Fiorentina prova il doppio assalto

Sì perché la Viola, che vuole cercare di rimanere attaccata alle zone di classifica che contano, non solo starebbe guardando a Petagna di proprietà del Napoli ma che adesso è al Monza di Palladino, ma soprattutto starebbe prendendo in seria considerazione l’idea di assaltare praticamente Pinto per Shomurodov e per Belotti.

Calciomercato Roma, la rivoluzione è doppia: attacco ribaltato
Belotti – AsRomalive.it

L’uzbeko, come sappiamo tutti, è anche cercato dal Torino con il quale il giocatore avrebbe trovato un accordo ma non sta arrivando quello tra le due società; l’altro invece, ex Toro, arrivato a Trigoria a parametro zero nel corso dell’estate passata, per ora non ha convinto. Belotti è legato alla Roma da un contratto fino al prossimo 30 giugno dove c’è un’opzione per un rinnovo biennale. Ma per il momento visto quello che è stato il rendimento questa ipotesi appare lontana. E una partenza immediata, anche se sarebbe clamorosa, non è del tutto da scartare.