Doppio intervento chirurgico: UFFICIALE, saltano la Roma

Doppia intervento chirurgico ufficiale, saltano la Roma: ecco il verdetto degli esami svolti nella giornata di oggi e anche il bollettino medico sull’esito dell’intervento chirurgico

La doppia operazione è ufficiale: una già andata a buon fine, l’altra invece verrà sostenuta dopodomani. Entrambi ovviamente non saranno disponibili il prossimo 19 febbraio, quando all’Olimpico il Verona renderà visita alla Roma di Mourinho.

Doppia operazione ufficiale, saltano la Roma
Bocchetti e Mourinho – Asromalive.it

Andiamo con i comunicati ufficiali diramati dalla società veneta. “Hellas Verona comunica che il calciatore Ajdin Hrustic è stato sottoposto questa mattina alla ricostruzione legamentosa della caviglia sinistra. L’intervento, eseguito a Londra dal Professore James Calder, è perfettamente riuscito”. Altro discorso invece per Henry, uscito sabato scorso. Un infortunio choc, e si era capito immediatamente che si trattava di una cosa assai grave. Quelle sensazioni sono state confermate dal comunicato. “Hellas Verona  comunica che gli esami strumentali a cui il calciatore Thomas Henry è stato sottoposto in data odierna a Lione, dal Professor Sonnery-Cottet, hanno evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. L’intervento di ricostruzione legamentosa, che sarà eseguito a Lione dal Professor Cottet, è previsto per la mattinata di mercoledì 25 gennaio”.

Doppia intervento ufficiale, Henry e Hrustic saltano la Roma

Insomma, Zaffaroni, tecnico del Verona che ha dato sicuramente un cambio di marcia alla squadra, non potrà contare per molto tempo sui due giocatori che si sono fatti male. E ovviamente non ci saranno come detto all’Olimpico. La sensazione è che per entrambi la stagione sia finita. Per l’attaccante sicuro, ma anche per Hrustic non è che le cose possano essere diverse.

Doppia operazione ufficiale, saltano la Roma
Henry dopo l’infortunio dello scorso weekend – Asromalive.it

Ovviamente davanti a questi stop così gravi il nostro augurio è quello di rivedere i due in campo presto. E che si possano mettere alle spalle questi problemi. Per Mourinho qualche pensiero in meno, ma forse anche lo Special One avrebbe avuto averli questi pensieri. Anzi, togliamo il forse: questi infortuni troppo gravi toccano davvero tutti.