Serie A, cinque posti per la Champions League 2024/2025: classifica aggiornata

Si è conclusa ufficialmente la prima giornata delle Coppe Europee di questa stagione 2023-2024. Ecco come sono andate le italiane e quali benefici hanno portato nella speciale classifica Uefa che a fine stagione potrà garantire alla Serie A cinque posti nella prossima Champions League 2024-2025.

La prima giornata di Champions, Europa e Conference League ha visto le squadre italiane protagoniste. Nella tre giorni europea, Milan, Inter, Napoli, Roma, Atalanta e Fiorentina hanno conquistato quattro pareggi e tre vittorie. Ecco a che posizione è attualmente l’Italia nella classifica Uefa che, a fine stagione, premierà le due Federazioni migliori a livello di ranking con un posto aggiuntivo nella prossima Champions League 2024-2025.

Rivoluzione Champions: svolta clamorosa per la Serie A
Logo UEFA Champions League (LaPresse) – asromalive.it

Ecco la situazione ranking Uefa: a che posizione è l’Italia? Questi risultati maturati nella prima giornata hanno smosso la classifica. Ci sono già le prime indicazioni riguardo l’Italia che spera, a fine stagione, di ottenere un posto in più alla prossima Champions League.

Ranking Uefa: svelata la classifica, i dettagli

Attualmente l’Italia è al nono posto in classifica del Ranking Uefa per Paesi. A riportare i dati è Calcio e Finanza che ha svelato tutti i dettagli relativi alla top ten. Avanti, per il momento, ci sono Turchia e Belgio. Seguono Olanda, Polonia, Danimarca, Grecia, Repubblica Ceca, Germania, Italia e infine Islanda. E’ ancora presto per stabilire quale squadra otterrà lo slot in più per la Champions League 2024-2025.

champions league ranking
Logo della Champions League ©LaPresse

Come si calcola il ranking? Si sommano i punti, raccolti da tutti i club che partecipano alle competizioni europee 2023-2024, diviso il numero di squadre che l’hanno ottenuto. Ogni vittoria, dunque, è importante e potrà servire all’Italia per scalare questa classifica. A fine stagione sarà importante entrare nelle prime due per avere un posto in più alla prossima Champions League. Per ottenere ciò serve fare un exploit come lo scorso anno, quando tutte le squadre italiane approdarono in finale di Champions, Europa e Conference League.

Impostazioni privacy