Mourinho contro l’arbitro di Sassuolo-Roma: UFFICIALE, scatta l’indagine

Le parole di José Mourinho nella conferenza stampa di presentazione alla sfida tra Sassuolo e Roma non sono passate inosservate. La reazione della Procura FIGC.

Mancano poco meno di 24 ore al fischio d’inizio di Sassuolo-Roma. Appuntamento molto importante, dal quale i giallorossi sperano di ottenere tre punti preziosissimi con cui dar seguito al prezioso successo maturato all’Olimpico contro l’Udinese. A calamitare l’attenzione mediatica, però, sono state soprattutto le parole di José Mourinho.

Mourinho contro l'arbitro di Sassuolo-Roma: UFFICIALE, scatta l'indagine
Mourinho (LaPresse) – Asromalive.it

Nella conferenza stampa terminata da poche ore, infatti, lo Special One aveva posto l’accento sull’inadeguatezza delle designazioni Aia. A far storcere il naso all’allenatore della Roma è stata soprattutto la scelta di affidare la direzione di Sassuolo-Roma a Marcenaro: “L’arbitro mi preoccupa. Lo abbiamo avuto tre volte come quarto assistente e la sensazione è che non abbia la stabilità emozionale per questa partita. Non mi lascia tranquillo neanche il Var“. Rispetto a queste parole la Procura Federale della Federcalcio ha deciso di prendere immediatamente posizione.

Secondo quanto evidenziato dall’ANSA, infatti, la Procura Federale della Federcalcio ha aperto un procedimento contro Mourinho per le dichiarazioni in conferenza, giudicate “lesive”. Ecco quanto evidenziato: “La procura federale della Federcalcio – apprende l’ANSA – ha aperto un procedimento per dichiarazioni lesive dopo quanto dichiarato dall’allenatore della Roma, Josè Mourinho, nei confronti dell’arbitro Marcenaro, designato per la partita di domani Sassuolo-Roma”.

Impostazioni privacy